PortalePortale  IndiceIndice  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  
Cerca
 
 

Risultati per:
 
Rechercher Ricerca avanzata
Ultimi argomenti
» Legno cruscotto
Oggi alle 9:44 Da Lucas1976

» Fulvia su e-Bay/Subito.it... Sviste e mai viste...
Gio 17 Mag 2018 - 14:28 Da pier52

» Venduta Harley Davidson Sporster 883
Mer 16 Mag 2018 - 23:08 Da Davide66

» cofano posteriore
Mer 16 Mag 2018 - 20:38 Da Edo68

» Mi presento
Mar 15 Mag 2018 - 22:32 Da rudy

» VENDO - MILANO - mascherina gomma per Flavia berlina e coupé 1 serie
Lun 14 Mag 2018 - 10:56 Da GIOCAP

» VENDO - MILANO TAPPETI IN GOMMA FULVIA COUPE' 2 SERIE
Lun 14 Mag 2018 - 9:55 Da GIOCAP

» fulvia 1600 2 serie in sicilia targata MO
Ven 11 Mag 2018 - 18:13 Da Giuseppe Gio

» Presentazione
Gio 10 Mag 2018 - 14:42 Da Silvano Maiolatesi

» Venduto. VENDO Rover 216 Cabriolet
Mer 9 Mag 2018 - 22:31 Da Davide66

» Compro cerchio Cromodora 14x6
Mer 9 Mag 2018 - 16:48 Da Vale2015

» [CERCO] - Cerchi Cromodora
Mer 9 Mag 2018 - 16:46 Da Vale2015

» Cerco pannelli porta anteriori e posteriori FULVIA 3
Mer 9 Mag 2018 - 16:21 Da alescap

» CERCO] - Pomello Cambio Seconda Serie
Mer 9 Mag 2018 - 16:20 Da Vale2015

» pomello cambio
Mar 8 Mag 2018 - 7:34 Da Don Fulvio

» [VENDO Emilia Romagna ] WEBER 40DCOE 130/131 completi di sprint filter - 700
Lun 7 Mag 2018 - 15:42 Da Giuseppe Gio

» Buongiorno a tutti gli amanti della Fulvia
Lun 7 Mag 2018 - 14:54 Da Silvano Maiolatesi

» [Vendo - Milano] Libri auto, marchi, piloti, Ferrari, F1...
Dom 6 Mag 2018 - 14:03 Da clakira

» Salve a tutti
Ven 4 Mag 2018 - 21:55 Da Davide66

» Interruttore elettromagnetico (relè)
Gio 3 Mag 2018 - 22:18 Da Don Fulvio

» Vendo nr. 4 cerchi Campagnolo 6x14 (euro 700)
Ven 27 Apr 2018 - 15:31 Da ANDREA86

» [VENDO-Torino] - Ricambi vari per Fulvia
Mer 25 Apr 2018 - 21:59 Da Iena991

» Idee montaggio strumentazione per regolarità
Mar 17 Apr 2018 - 20:45 Da Davide66

» presentazione melo54
Mar 17 Apr 2018 - 16:16 Da Davide66

» messaggio di saluto
Mar 17 Apr 2018 - 15:29 Da Giazzo

Parole chiave
riscaldamento pressione motore servofreno olio scarico candele restauro accensione montecarlo gomme freni benzina cruscotto radiatore telaio volante cambio sterzo fulvia carburatori Smontaggio pompa cerchi colore serbatoio

Condividi | 
 

 Che fulvia era?

Andare in basso 
AutoreMessaggio
eduz

avatar

Localizzazione : IT
Numero di messaggi : 1543

MessaggioTitolo: Che fulvia era?   Mer 17 Set 2008 - 16:42

che fulvia era quella che è andata all'asta Artcurial il 28 giugno alla modica cifra di 120.000 euro telaio 002268 ? era una ex works car ma mi piacerebbe sapere quale!
saluti
Edo
Tornare in alto Andare in basso
gabrieleHF

avatar

Età : 34
Numero di messaggi : 492

MessaggioTitolo: Re: Che fulvia era?   Mer 17 Set 2008 - 21:30

Tornare in alto Andare in basso
gabrieleHF

avatar

Età : 34
Numero di messaggi : 492

MessaggioTitolo: Re: Che fulvia era?   Mer 17 Set 2008 - 21:33

Tornare in alto Andare in basso
Edo68

avatar

Localizzazione : Torino
Età : 50
Numero di messaggi : 1128

MessaggioTitolo: Re: Che fulvia era?   Mer 17 Set 2008 - 21:55

Trattasi di HF 1600 con pedigree' targa TO G36417 1° al S.Remo 1972 con Amilcare Ballestrieri, scocca rinforzata da "terra".
Il prezzo onestamente mi pare un po' esagerato.
Che ne pensate?
Tornare in alto Andare in basso
MANUhf



Localizzazione : casteggio
Età : 36
Numero di messaggi : 82

MessaggioTitolo: Re: Che fulvia era?   Gio 18 Set 2008 - 0:09

affraid affraid ke belva!!!! penso che mi sono innamorato.....
Tornare in alto Andare in basso
Francesca

avatar

Localizzazione : Pederobba TV
Età : 39
Numero di messaggi : 1285

MessaggioTitolo: Re: Che fulvia era?   Gio 18 Set 2008 - 10:18

waw... Shocked
Tornare in alto Andare in basso
http://www.ladyfulvia.it
HFil

avatar

Localizzazione : Italia-Europa-Mondo
Numero di messaggi : 474

MessaggioTitolo: Re: Che fulvia era?   Gio 18 Set 2008 - 19:43

120.000 mi sembra davvero un prezzo altissimo, io sapevo di fanaloni preparati e con storia sportiva anche importante scambiati a 70.000...
Tornare in alto Andare in basso
http://www.campionatoautostoriche.it
MANUhf



Localizzazione : casteggio
Età : 36
Numero di messaggi : 82

MessaggioTitolo: Re: Che fulvia era?   Gio 18 Set 2008 - 20:00

effettivamente...120'000 euro sono parecchi....sara' quel che è,nulla da dire, pero' con qui soldini li' preferirei comprarmi una STRATOS.....sempre se bastano....
piu o meno quanto potrebbe valere una ufficiale?
Tornare in alto Andare in basso
eduz

avatar

Localizzazione : IT
Numero di messaggi : 1543

MessaggioTitolo: Re: Che fulvia era?   Gio 18 Set 2008 - 20:02

la trovo molto bella e tra l'altro nella livre che preferisco!
peccato oltre che per il prezzo anche per il cofano nero lucido! e lo specchietto retrovisore!
Tornare in alto Andare in basso
Edo68

avatar

Localizzazione : Torino
Età : 50
Numero di messaggi : 1128

MessaggioTitolo: Re: Che fulvia era?   Gio 18 Set 2008 - 21:55

Ho notato anch'io la faccenda del cofano lucido...è nelle stesse condizioni in cui versava la "14" del museo Lancia prima dell'ultimo "maquillage".
Inoltre , se è realmente quel telaio , l'ultima livrea usata dovrebbe essere quella "marlboro" (come appunto al Sanremo '72).
Per me il valore giusto di una Fulvia ex. ufficiale dovrebbe aggirarsi sui 60.000 Euri.
Tornare in alto Andare in basso
HFil

avatar

Localizzazione : Italia-Europa-Mondo
Numero di messaggi : 474

MessaggioTitolo: Re: Che fulvia era?   Ven 19 Set 2008 - 10:54

Edo68 ha scritto:
Ho notato anch'io la faccenda del cofano lucido...è nelle stesse condizioni in cui versava la "14" del museo Lancia prima dell'ultimo "maquillage".
Inoltre , se è realmente quel telaio , l'ultima livrea usata dovrebbe essere quella "marlboro" (come appunto al Sanremo '72).
Per me il valore giusto di una Fulvia ex. ufficiale dovrebbe aggirarsi sui 60.000 Euri.

uhmm... io so che quei 60.000 euro si spendono per una Fulvia Fanalone preparata gr4 all'epoca e con un passato storico corsaiolo magari di team e privati. Pero' le Ex Ufficiali Squasra corse Lancia è logico che abbiano un valore maggiore, cosiccome ne hanno ancora dippiu se sono vincenti assolute di gare "mondiali" come è un Sanremo 72, per cui puo essere si possa arrivare a 80.000 o piu. (altre auto come le 037, le Stratos ecc con queste caratteristiche hanno valori anche doppi alle quotazioni di altre preparate all'epoca). Certo 120.000 sono tanti ma va anche detto che le auto ex ufficiali anche di altri modelli come la stessa Beta coupè di pregliasco o ballestrieri leggevo erano a prezzi del genere..

PS; comunque non capisco e non mi torna perche questa Fulvia se è quella che dite del sanremo 72, non abbia lo sponsor Marlboro...


Tornare in alto Andare in basso
http://www.campionatoautostoriche.it
eduz

avatar

Localizzazione : IT
Numero di messaggi : 1543

MessaggioTitolo: Re: Che fulvia era?   Ven 19 Set 2008 - 15:00

indagherò appena ho il tempo...magari con quella livre ci correva precedentemente...
cmq ora la 14 ha il cofano opaco...
Tornare in alto Andare in basso
eduz

avatar

Localizzazione : IT
Numero di messaggi : 1543

MessaggioTitolo: Re: Che fulvia era?   Lun 22 Set 2008 - 14:33

il libro di weernick dice che quella è una scocca rinforzata (come detto sopra) che ha vinto il sanremo nel 72 con ballestrieri bernacchini

rimane il dubbio della livrea...sarà qualche gnurent che l'ha restaurata cosi!
Tornare in alto Andare in basso
Francesca

avatar

Localizzazione : Pederobba TV
Età : 39
Numero di messaggi : 1285

MessaggioTitolo: Re: Che fulvia era?   Lun 22 Set 2008 - 18:08

Scrivevo ieri (o l'altro ieri), ma per un problema del forum non s'è registrato il messaggio, che ho trovato questa fotografia alquanto curiosa:



Notate nulla di strano?
Ha il numero di targa con l'8 finale... e sulla fiancata non si legge il numero, sembra un 12...

Forse c'erano due fulvia al Rally di Sanremo hanno partecipato 2 Fulvia con la stessa livrea Marlboro e con due numeri di targa seguenti.

In tutti i modellini che ho di Fulvia vincitrice del rally di Sanremo tutti hanno livrea Marlboro e tutti hanno numero di targa TOG36417...
Non riesco a capire il nesso dell'auto venduta a 120.000 euro e spiccioli con quest'auto...
Dovremmo pensare che ha vinto il rally di Sanremo e poi l'hanno riutilizzata cambiandole la livrea?
Tornare in alto Andare in basso
http://www.ladyfulvia.it
Pontile

avatar

Localizzazione : Taino
Età : 71
Numero di messaggi : 2711

MessaggioTitolo: Che "gran" Fulvia era?   Mar 22 Nov 2011 - 10:33

Buongiorno a tutti.
Mi sono imbattuto nella vostra discussione di qualche anno fa.
Scusate il ritardo, ma credo di poter dare risposte a quesiti rimasti in sospeso.
TO G36417:
- livrea Lancia Italia, vincitrice San Martino di Castrozza Sett. '72 (Munari-Mannucci)
- all'esordio con livrea Malboro, vincitrice San Remo '72 (Ballestrieri-Bernacchini)
- 1973, partecipa e vince il Trofeo Rallies Nazionali (Pelganta-Orlando)
- 1974, acquistata da me: partecipo a rallies nazionali ed internazionali (foto B/N)
- 1975, ho cambiato io la livrea, riportandola al colore originale di fabbrica: rosso Hugh, conosciuto oggi come rosso corsa. (foto a colori)

Quando l'ho venduta nel 1979 era nel suo stato originale, con tutte le massime dotazioni da competizione: cambio ravvicinato versione rally, coppia conica 8:43, autobloccante ZF, carburatori Dell'Orto DHLA48, cerchi Campagnolo 7x13. Tutto quello che si vede nella foto della vendita all'asta non è opera mia, ma mi addolora profondamente.





TO G36418: altra vettura, pilotata da Barbasio.
Tornare in alto Andare in basso
Edo68

avatar

Localizzazione : Torino
Età : 50
Numero di messaggi : 1128

MessaggioTitolo: Re: Che fulvia era?   Mar 22 Nov 2011 - 21:27

Complimenti x la macchina! Un auto così è il mio sogno (e non solo il mio...)
Ci racconti ancora qualcosa di quest'auto? come l'hai trovata all'epoca e soprattutto come andava.
Tornare in alto Andare in basso
Pontile

avatar

Localizzazione : Taino
Età : 71
Numero di messaggi : 2711

MessaggioTitolo: Re: Che fulvia era?   Mer 23 Nov 2011 - 20:03

Come ho già riferito la Fulvia gruppo 4 era stata ceduta da Lancia ad un pilota semiufficiale - Giacomo Pelganta - che nel 1973 disputò e vinse il TRN, campionato al quale partecipai anch'io con una Fulvia gruppo 3.
Al''epoca queste macchine erano ritenute superate dal punto di vista della competitività e non era difficile acquistarne in buone condizioni a prezzi ragionevoli.
Se penso che mi fu offerto anche il muletto a meno di 1 milione di lire, un'altra 1,6 prima serie ex ufficiale senza autobloccante e con WEBER DCOE45!
Per passare al gruppo 4 decisi di acquistare da Pelganta la sua auto vincente proprio la telaio 2268 con motore da 160 cv e tutto il resto.
Dovetti disputare alcune gare con esiti deludenti, prima di imparare a guidare una trazione anteriore con sterzo diretto non servoassistito e autobloccante.
Una volta domato quest'ultimo arrivarono i risultati e soprattutto il divertimento, impagabile su sterrati e neve.
Unico neo i freni che si azzeravano nelle prove in discesa, ma già con il gruppo 3 avevo imparato la tecnica di come rivitalizzarli prima della staccata.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Che fulvia era?   Mer 23 Nov 2011 - 20:37

Sono e credo non solo io, affascinato nel leggere. Se poi qualche trucco fosse rivelato a noi comuni mortali....
study sono tutti occhi.
Tornare in alto Andare in basso
stracardo

avatar

Localizzazione : Toscana
Età : 33
Numero di messaggi : 358

MessaggioTitolo: Re: Che fulvia era?   Mer 23 Nov 2011 - 22:45

Oltre a qualche trucco,anche qualche foto"in action" non farebbe dispiacere!
Tornare in alto Andare in basso
Pontile

avatar

Localizzazione : Taino
Età : 71
Numero di messaggi : 2711

MessaggioTitolo: Re: Che fulvia era?   Gio 24 Nov 2011 - 12:07

Non è facile sintetizzare in poche righe quelli che chiamate trucchi, anche perché rischio di essere contraddetto da chi è più qualificato di me e magari istruttore in qualcuno dei numerosi corsi di guida veloce o sicura.
Perciò indicherò le mie sensazioni e i miei comportamenti di guida, senza pretendere che possano costituire istruzioni.
Pedale del freno che va a fondo per surriscaldamento dell'olio: mentre tra una curva e l'altra accelero con il piede destro, con il sinistro mantengo in pressione il circuito frenante "pompando" ripetutamente sul pedale. Questo reagirà quasi normalmente alla successiva staccata, che eseguo riportando il piede destro sul freno e il sinistro sulla frizione se devo scalare.
Subito dopo può essere necessario riportare il sinistro sul freno e il destro sull'acceleratore per innescare l'intraversata o l'inversione come nella foto 1 (tornante stretto su asfalto viscido).
Effetto autobloccante: in rettilineo si ha la sensazione di viaggiare tra due calamite che, senza una regola, attirano la macchina da una parte o dall'altra. Si contrasta con grande forza e precisione delle braccia.
Con il motore sempre in tiro si percorre la curva con traiettoria regolare e velocità sorprendentemente elevata, lo sterzo tende a chiudere anziché riallineare spontaneamente. Il comportamento su fondi poco aderenti si avvicina a quello di trazioni posteriori, ma senza necessità di ampie correzioni in controsterzo, salvo il caso limite delle inversioni.
Foto 2 l'auto è di traverso su asfalto con ghiaccio, chiodatura leggera, ma le ruote sono praticamente allineate.



Tornare in alto Andare in basso
Vicari Massimiliano



Localizzazione : Germania ma siciliano
Età : 43
Numero di messaggi : 7135

MessaggioTitolo: Re: Che fulvia era?   Gio 24 Nov 2011 - 19:00

secondo me e´ un onore leggere la storia di una grande auto e di un bravo pilota come altri all epoca che hanno fatto spiaccicare milioni di persone d avanti al televisore o live a guardare i vari rally ed e´ merito di questi piloti amanti delle gare di allora che fanno sognare ancora oggi dopo quasi 40 anni tutti noi comuni mortali ma appassionati delle auto di all ora, io da parte mia (e credo anche da parte di molti altri) le faccio i miei piu´ grandi complimenti per quello che ci havete regalato lei Pontile e tutti gli altri piloti di allora
Tornare in alto Andare in basso
Pontile

avatar

Localizzazione : Taino
Età : 71
Numero di messaggi : 2711

MessaggioTitolo: Re: Che fulvia era?   Gio 24 Nov 2011 - 20:08

Grazie, Massimiliano, sono io a sentirmi onorato per l'apprezzamento.
Ho corso anche su Stratos, pure quella purtroppo venduta: ora si trova all'incirca "dalle sue parti".
Il proprietario ha un sito enciclopedico!
GPStratos.de
Tornare in alto Andare in basso
Francesca

avatar

Localizzazione : Pederobba TV
Età : 39
Numero di messaggi : 1285

MessaggioTitolo: Re: Che fulvia era?   Gio 13 Feb 2014 - 12:43

La TO G36417 ha corso anche con Lampinen e Andreasson all'Alpi Austriache nel 1972.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.ladyfulvia.it
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Che fulvia era?   

Tornare in alto Andare in basso
 
Che fulvia era?
Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum Amici Lancia Fulvia :: Discussioni generali :: Quattro chiacchiere da appassionati-
Andare verso: