PortalePortale  IndiceIndice  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  
Cerca
 
 

Risultati per:
 
Rechercher Ricerca avanzata
Ultimi argomenti
» vendo profilo cofano Fulvia coupé 1.2/1.3
Oggi alle 9:30 Da Giuseppe Gio

» Lancia Fulvia HF - gara inglese
Oggi alle 9:07 Da Luca69

» VENDO - MILANO TAPPETI IN GOMMA FULVIA COUPE' 2 SERIE
Gio 24 Mag 2018 - 19:18 Da Luca69

» [VENDO] Ricambi vari Lancia Fulvia
Gio 24 Mag 2018 - 17:33 Da ANDREA86

» Fulvia su e-Bay/Subito.it... Sviste e mai viste...
Mar 22 Mag 2018 - 18:14 Da pier52

» Legno cruscotto
Lun 21 Mag 2018 - 14:52 Da Pontile

» Venduta Harley Davidson Sporster 883
Mer 16 Mag 2018 - 23:08 Da Davide66

» cofano posteriore
Mer 16 Mag 2018 - 20:38 Da Edo68

» Mi presento
Mar 15 Mag 2018 - 22:32 Da rudy

» VENDO - MILANO - mascherina gomma per Flavia berlina e coupé 1 serie
Lun 14 Mag 2018 - 10:56 Da GIOCAP

» fulvia 1600 2 serie in sicilia targata MO
Ven 11 Mag 2018 - 18:13 Da Giuseppe Gio

» Presentazione
Gio 10 Mag 2018 - 14:42 Da Silvano Maiolatesi

» Venduto. VENDO Rover 216 Cabriolet
Mer 9 Mag 2018 - 22:31 Da Davide66

» Compro cerchio Cromodora 14x6
Mer 9 Mag 2018 - 16:48 Da Vale2015

» [CERCO] - Cerchi Cromodora
Mer 9 Mag 2018 - 16:46 Da Vale2015

» Cerco pannelli porta anteriori e posteriori FULVIA 3
Mer 9 Mag 2018 - 16:21 Da alescap

» CERCO] - Pomello Cambio Seconda Serie
Mer 9 Mag 2018 - 16:20 Da Vale2015

» pomello cambio
Mar 8 Mag 2018 - 7:34 Da Don Fulvio

» [VENDO Emilia Romagna ] WEBER 40DCOE 130/131 completi di sprint filter - 700
Lun 7 Mag 2018 - 15:42 Da Giuseppe Gio

» Buongiorno a tutti gli amanti della Fulvia
Lun 7 Mag 2018 - 14:54 Da Silvano Maiolatesi

» [Vendo - Milano] Libri auto, marchi, piloti, Ferrari, F1...
Dom 6 Mag 2018 - 14:03 Da clakira

» Salve a tutti
Ven 4 Mag 2018 - 21:55 Da Davide66

» Interruttore elettromagnetico (relè)
Gio 3 Mag 2018 - 22:18 Da Don Fulvio

» [VENDO-Torino] - Ricambi vari per Fulvia
Mer 25 Apr 2018 - 21:59 Da Iena991

» Idee montaggio strumentazione per regolarità
Mar 17 Apr 2018 - 20:45 Da Davide66

Parole chiave
motore volante benzina candele scarico servofreno carburatori pressione olio radiatore colore telaio montecarlo restauro gomme Smontaggio accensione cruscotto sterzo freni pompa cambio fulvia serbatoio cerchi riscaldamento

Condividi | 
 

 Perchè

Andare in basso 
AutoreMessaggio
flavioleon

avatar

Localizzazione : toscana
Numero di messaggi : 351

MessaggioTitolo: Perchè   Ven 19 Lug 2013 - 15:50

Guardate la targa, guardate com'era nel '72 e com'è oggi . ora mi domando perchè dopo un restauro completo e costoso ( 1999 ) manca un dettaglio banale ma fortemente caratterizzante la 1a serie 1.6 HF come le aperture triangolari ai lati della mascherina ?
C'è chi per taroccare un telaio non originale fa di tutto per appiccicargli il frontale con i famosi triangolini  e chi si ritrova fortunato possessore del telaio n° #2269 e manco ci pensa..................
Perchè ??




Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Perchè   Ven 19 Lug 2013 - 15:58

Penso che se la sostituzione dei lamierati è avvenuta in "Lancia" ed hanno messo il muso della 1,3
và lasciata così, altri dettagli come i fari supplementari li cambierei subito! Li smonterei comunque in attesa di trovare quelli giusti.
Torna in alto Andare in basso
Paolo_57

avatar

Localizzazione : Cremona
Età : 61
Numero di messaggi : 2470

MessaggioTitolo: Re: Perchè   Ven 19 Lug 2013 - 16:02

Oltre tutto mancano i fori triangolari sotto  fanaloni ma anche il paracoppa in alluminio delle ufficiali - per me hanno montato un anteriore Rally s senza poi fare gli adattamenti HF  Evil or Very Mad  ma porc...
Torna in alto Andare in basso
flavioleon

avatar

Localizzazione : toscana
Numero di messaggi : 351

MessaggioTitolo: Re: Perchè   Ven 19 Lug 2013 - 16:27

Gerardo i fari supplementari non li ho neppure citati stante la semplicità della sostituzione......ma i lamierati !!
Alla fine del campionato del 1973 aveva ancora il "musetto" originale ed io onestamente restaurandola avrei optato per il suo ripristino vista la livrea Barbasio-Sodano.

Una curiosità è che il numero di telaio precedente ( 2268 ) dovrebbe essere quello della fulvia acquistata nel'74 da Luigi Ponti , ex Munari, ex Ballestrieri.
Torna in alto Andare in basso
Paolo_57

avatar

Localizzazione : Cremona
Età : 61
Numero di messaggi : 2470

MessaggioTitolo: Re: Perchè   Ven 19 Lug 2013 - 17:26

Caro Flavio dal commento di gerardo si apprende che c'è chi può e chi no - se tu avessi fatto il restauro utilizzando l'anteriore di un 1.3 te le avrebbero cantate in tutte le note ( la macchina non è più originale - e così via) lo hanno fatto in Lancia oltre ad andare bene và anche lasciata così !!!
Più tempo passa più rimango convinto che le fanalone che ci sono in giro che se le tengano chi c'è le ha continuo a preferire le seconda serie penso  guida  l\'ho sparata grossa 
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Perchè   Ven 19 Lug 2013 - 17:33

 Paolo, l'originalità è anche questo, se la macchina ha subito modifiche dal reparto corse, qualunque esse siano se documentate vanno rispettate, non generalizzare perchè non è mia intenzione provocare " off topic"
Il mio commento non è comunque altro che il mio parere, non penso influisca a far cambiare opinioni od addirittura i lamierati Very Happy 
Torna in alto Andare in basso
Paolo_57

avatar

Localizzazione : Cremona
Età : 61
Numero di messaggi : 2470

MessaggioTitolo: Re: Perchè   Ven 19 Lug 2013 - 17:59

io ho solo espesso la mia modesta opinione, non ho nussuna intenzione di fuorviare il topic
via! 
Torna in alto Andare in basso
Vicari Massimiliano



Localizzazione : Germania ma siciliano
Età : 43
Numero di messaggi : 7135

MessaggioTitolo: Re: Perchè   Ven 19 Lug 2013 - 19:11

Se vogliamo essere pignoli  nella Foto odierna  nemmeno i codolini sono piu´ quelli originali se notate sono piu´ stretti  e sono curvati diversamente  , e caro Flavio se guardi bene la freccia anteriore  lato guida nella Foto odierna e´ decentrata e piu´ vicina alla cornice cromata e piu´ verso il faro, per poi aggiungere la mancanza della fascetta cromata del cofano anteriore di solito si toglie di proposito quanto non compaciano le linee delle cromature tra il cofano e i parafanghi , e poi guarda bene la linea del lamierato sotto la mascherina cromata segui la cornice cromata tra i fari  supplementari  da un lato all altro  e noterai che la linea del bordo del lamierato frontale e´ paciucchiato e malamente ,   bel restauro complimenti altro che lavori di sostituizione die lamierati  svolti alla lancia mi sa che l anno restaurata o stravolta lavorando malissimo altro che restauro costosissimo
Torna in alto Andare in basso
eduz

avatar

Localizzazione : IT
Numero di messaggi : 1543

MessaggioTitolo: Re: Perchè   Ven 19 Lug 2013 - 19:34

Ma è in vendita? Comunque a me fa un po strano che tutte le marlboro stiano spuntando come funghi negli ultimi due anni!!!
Comunque avessi quella qua sopra credo che in ogni caso quelle triangolari le metterei, è un elemento troppo caratterizzante. Questa è la mia opinione!
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Perchè   Ven 19 Lug 2013 - 19:35

Come già detto da flavioleon lasciamo perdere i particolari di facile ripristino, se la macchina ha finito la carriera con il muso 1,6, nel restauro è logico rispettare tali particolari.
Quello che volevo dire è che per le ufficiali bisogna fare molta attenzione nel dire: questo è giusto quello no...
Qando in Lancia(Reparto corse) Riparavano o sostituivano lamierati non stavano certo a guardare se le cromature o le fughe corrispondessero, la macchina doveva correre èra questo l'importante.
Se dovessi comprare una macchina con passato agonistico certificato , mi preuccuperei se non trovassi tracce di quel passato!
Torna in alto Andare in basso
flavioleon

avatar

Localizzazione : toscana
Numero di messaggi : 351

MessaggioTitolo: Re: Perchè   Ven 19 Lug 2013 - 19:58

Max è giusto quello che hai notato anche perchè non essendo più il lamierato originale, ma un altro, è ovvio che non corrisponda un piffero .......... tuttavia concordo con Gerardo nel  pensare che al reparto corse quando c'era da sostituire pezzi ( magari  in "gara" ) non si andasse troppo  per il sottile,; quello che c'era a portata di mano si metteva e se le "fughe " non tornavano amen. Su una "ex works" (...mi lapideranno Luciano, Vincenzo e Luigi ) questi sono davvero particolari importanti.
Altro discorso se il "capolavoro" è stato realizzato postumo dell'era corse ufficiali.
Torna in alto Andare in basso
Vicari Massimiliano



Localizzazione : Germania ma siciliano
Età : 43
Numero di messaggi : 7135

MessaggioTitolo: Re: Perchè   Ven 19 Lug 2013 - 20:05

flavioleon ha scritto:
Max è giusto quello che hai notato anche perchè non essendo più il lamierato originale, ma un altro, è ovvio che non corrisponda un piffero .......... tuttavia concordo con Gerardo nel  pensare che al reparto corse quando c'era da sostituire pezzi ( magari  in "gara" ) non si andasse troppo  per il sottile,; quello che c'era a portata di mano si metteva e se le "fughe " non tornavano amen. Su una "ex works" (...mi lapideranno Luciano, Vincenzo e Luigi ) questi sono davvero particolari importanti.
Altro discorso se il "capolavoro" è stato realizzato postumo dell'era corse ufficiali.

Flavio io posso concordare con te e quello che dice Gerardo peri lavori di sostituzioni lamierati durante le gare ma non mi trovate affatto d accordo per i risultati del dopo il restauro del 1999
Torna in alto Andare in basso
Vicari Massimiliano



Localizzazione : Germania ma siciliano
Età : 43
Numero di messaggi : 7135

MessaggioTitolo: Re: Perchè   Ven 19 Lug 2013 - 20:08

flavioleon ha scritto:
Max è giusto quello che hai notato anche perchè non essendo più il lamierato originale, ma un altro, è ovvio che non corrisponda un piffero .......... tuttavia concordo con Gerardo nel  pensare che al reparto corse quando c'era da sostituire pezzi ( magari  in "gara" ) non si andasse troppo  per il sottile,; quello che c'era a portata di mano si metteva e se le "fughe " non tornavano amen. Su una "ex works" (...mi lapideranno Luciano, Vincenzo e Luigi ) questi sono davvero particolari importanti.
Altro discorso se il "capolavoro" è stato realizzato postumo dell'era corse ufficiali.

Flavio potrei essere d accordo sul cambiamento die lamierati durande le gare ma non mi troverete per nulla d accordo per i risultati evidenti oggi del dopo restauro del 1999
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Perchè   Ven 19 Lug 2013 - 20:53

Se il restauro, è stato fatto rispettando lo stato d'origine(In questo caso periodo ufficiale)
non mi prouccuperei delle fughe e cromature, se invece è stato fatto senza conoscere la macchina in particolare, bisognebbe informarsi e ripristinare dove necessario
Faccio un esempio: dopo aver aquistato la 1,3 HF ufficiale ,il mio primo problema è  stato informarmi
sullo stato di quando era in "servizio del reparto corse" i dettagli fuori dal comune sono tantissimi
come fare a capire le cose giuste dopo 40 anni? La mia fortuna è che la macchina è stata sempre proprietà della stessa persona, ma malgrado questo ci sono dei particolari, per i quali mi ponevo degli interrogativi, fortunatamente conosco bene Carlo Stella è con il suo prezioso aiuto e con l'altrettanto prezioso aiuto dell'ing.Tonti e più 36 foto dell'epoca costate quasi quanto una testata 818.540, che quanto prima inizierò il restauro
ed una cosa è certa, cambierò i lamierati solo se strettamente necessario, la bellezza di questa macchina stà nel fatto che è originale con i suoi piccoli "difetti" ed i particolari delle ufficiali.
Torna in alto Andare in basso
luciano parisi



Localizzazione : cagliari
Numero di messaggi : 6646

MessaggioTitolo: Re: Perchè   Ven 19 Lug 2013 - 22:50

Io penso una cosa. Nel momento in cui si acquista una macchina che ha corso nei rally,bisogna mettere in conto il trovare qualche "cicatrice" del suo passato. Non si sta comprando la berlina del padre di famiglia, che veniva usata per le gitarelle fuori porta. L'importante è che la scocca non sia snervata e che non abbia subito deformazioni. In questo controllo,un moderno banco convergenza ci può essere di aiuto. Possiamo verificare allineamenti, disassamenti, inclinazioni delle ruote,Insomma,tutto. Ovviamente la precisione estrema non esiste,neppure nelle moderne. Mettiamo una macchina nuova,appena comprata in un banco convergenza e troveremo,quasi di sicuro una ruota più avanti dell'altra,(il disassamento) le ruote con differenze di camberaggio l'una rispetto all'altra e il ponte posteriore, a meno che non abbiamo un Multi link,con mille aggiustaggi possibili non allineato. Sono le famose "tolleranze di fabbricazione" ora,se una HF ha queste famose "tolleranze", che magari si porta appresso da nuova,di che ci dobbiamo lamentare? In caso di dubbio,la possiamo pure mettere in un car bench. Trovo che il rispetto delle luci di porte e cofani,sia assolutamente irrilevante,se la macchina è fondamentalmente sana e dritta.
Torna in alto Andare in basso
Pontile

avatar

Localizzazione : Taino
Età : 71
Numero di messaggi : 2713

MessaggioTitolo: Re: Perchè   Ven 19 Lug 2013 - 23:03

Mi auguro che l'ex proprietario, anch'egli utente del forum, prenda la parola per evitare ulteriori ipotesi. Confermo che io avevo un telaio e anche una targa con un numero in meno.
Torna in alto Andare in basso
luciano parisi



Localizzazione : cagliari
Numero di messaggi : 6646

MessaggioTitolo: Re: Perchè   Ven 19 Lug 2013 - 23:29

Sempre a proposito di luci, fughe ecc.,trovatemi una Fulvia,una sola,che non abbia da scarica,il ponte posteriore centrato lateralmente rispetto alla scocca. Avremo sempre uno spostamento laterale,verso destra, della scocca. In altre parole,a meno che la macchina non abbia subito incidenti,avremo la ruota destra più incassata nel passaruota,rispetto alla sinistra. Questo e dovuto alla barra di reazione,o barra Panhard, che si trova quasi parallela al ponte,a macchina scarica. Per cui,muovendosi a semicerchio negli scuotimenti, si trova alla sua massima estensione a macchina scarica. Quindi,che millimetri andiamo cercando?
Torna in alto Andare in basso
Vicari Massimiliano



Localizzazione : Germania ma siciliano
Età : 43
Numero di messaggi : 7135

MessaggioTitolo: Re: Perchè   Ven 19 Lug 2013 - 23:45

Ma a volte mi chiedo se veramente tutto  quello che si scrive sia veramente costruttivo e da prendere come base di insegnamento o lo si debba apprendere come favole. Spero che non si offenda nessuno ma ci sono degli interventi che non stanno ne in cielo e neanche in terra , ma sara' perche' che io di auto e specialmente di restauri non me ne intendo e per questo non capisco alcuni interventi
Torna in alto Andare in basso
luciano parisi



Localizzazione : cagliari
Numero di messaggi : 6646

MessaggioTitolo: Re: Perchè   Ven 19 Lug 2013 - 23:55

La cosa ha un'importanza molto relativa.
Torna in alto Andare in basso
longjohn

avatar

Localizzazione : Tonco f.s.-Asti
Età : 62
Numero di messaggi : 4512

MessaggioTitolo: Re: Perchè   Ven 19 Lug 2013 - 23:58

Se e' per questo, anche le balestre posteriori variano l'interasse con l'anteriore in curva quando si piega una e si scarica l'altra.
Nelle macchine "assettate" ribassate ed indurite, queste due ....anomalie succedono molto meno ed e' anche per questo che se ne traggono benefici.
Torna in alto Andare in basso
luciano parisi



Localizzazione : cagliari
Numero di messaggi : 6646

MessaggioTitolo: Re: Perchè   Sab 20 Lug 2013 - 0:14

Finalmente l'interlocutore giusto. Long,io parlavo di spostamenti laterali del ponte,rispetto alla scocca. Sul piano del passo,logicamente si hanno variazioni in funzuone del carico,dovute alla maggior estensione delle balestre. Volevo dire un'altra cosa: Se un occhio fino,non un fin..occhio,come quello del film "il sorpasso",osserva attentamente da dietro una Fulvia in marcia rettilinea, noterà che la ruota anteriore destra sporge,rispetto al filo della posteriore, di più che la sinistra. Fermo restando l'allineamento perfetto del ponte,è come se avessimo un piccolo distanziale nella posteriore sinistra. E' normale che sia così. Avremo,viceversa la visione completamente opposta con la macchina a pieno carico. Questo,comunque non ha nessun effetto sull'allineamento del ponte.In altre parole, la macchina non viaggia di sbieco come i gamberi.
Torna in alto Andare in basso
coco

avatar

Localizzazione : Valva
Età : 38
Numero di messaggi : 372

MessaggioTitolo: Re: Perchè   Sab 20 Lug 2013 - 0:33

Ed io che pensavo che l'effetto skateboard (ovviamente a contrario) fosse voluto a beneficio dell'agilità e che rappresentasse gli albori del retrotreno sterzante
coco
Torna in alto Andare in basso
luciano parisi



Localizzazione : cagliari
Numero di messaggi : 6646

MessaggioTitolo: Re: Perchè   Sab 20 Lug 2013 - 0:57

Coco,questo effetto sterzante del retrotreno,si aveva su alcune Alfa Romeo e segnatamente su Giulietta e successiva Giulia. Queste auto avevano un ponte rigido ancorato alla scocca con bracci longitudinali inferiormente e,superiormente con un triangolo snodato,che fungeva da ancoraggio,per le spinte longitudinali e laterali. Succedeva questo: ASl distendersi del braccio longitudinale,per la sua minore inclinazione, il ponte,vincolato superiormente dal triangolo di reazione,subiva una rotazione. Questo portava ad una effettiva sterzatura dell'intero ponte.Ovviamente,era una cosa molto limitata,che tuttavia agevolava l'inserimento in curva della macchina.
Torna in alto Andare in basso
coco

avatar

Localizzazione : Valva
Età : 38
Numero di messaggi : 372

MessaggioTitolo: Re: Perchè   Sab 20 Lug 2013 - 10:10

Quali sono i pro e i contro della barra Panhard e come vedete una sua eventuale eliminazione?
coco
Torna in alto Andare in basso
luciano parisi



Localizzazione : cagliari
Numero di messaggi : 6646

MessaggioTitolo: Re: Perchè   Sab 20 Lug 2013 - 12:30

Ciao, Coco. La risposta è molto semplice: La funzione della barra è quella di evitare sforzi eccessivi in curva ai silent bloc e ai biscottini nelle estremità delle balestre. Che io sappia,solamente la Lancia,a partire dalla Flavia, sino alle varie 2000,ha adottato la barra e le balestre insieme. Tantissime macchine,quasi tutte quelle con balestre, Appia compresa non la adottavano. Altre macchine, invece utilizzavano solo la barra,in accoppiamento con molloni elicoidali e puntoni longitudinali. Anche auto molto più moderne,come per esempio le prime serie delle Audi 80. Lo svantaggio della barra è quello di spostare leggerissimamente la carrozzeria di lato rispetto al ponte,negli scuotimenti verticali. Nel caso della Fulvia, la barra,pur essendo registrabile in lunghezza,non deve essere mai registrata per centrare il ponte. I suoi perni,con la vettura caricata con due o tre persone, devono entrare liberamente nei loro alloggiamenti.
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Perchè   

Torna in alto Andare in basso
 
Perchè
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum Amici Lancia Fulvia :: Discussioni generali :: Quattro chiacchiere da appassionati-
Andare verso: