PortalePortale  IndiceIndice  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 
Rechercher Ricerca avanzata
Ultimi argomenti
» Eccomi qua
Oggi alle 19:17 Da grav

» Una mattina ..... sulle rive del Lago Maggiore
Oggi alle 17:52 Da MikeWolmots

» Fulvia su e-Bay/Subito.it... Sviste e mai viste...
Oggi alle 13:13 Da Davide66

» Targhetta copriradio con scritta
Oggi alle 0:35 Da andrea brasca

» Vendo Lancia Fulvia Coupè 1.3 S Rally anno 1969
Ieri alle 19:36 Da Vincenzo

» [VENDO] - 4 cerchi in lega FPS Lancia Fulvia - 300,00 €
Lun 16 Ott 2017 - 12:27 Da Davide66

» Vendo fulvia 1.3S rallye del 69 leva lunga
Sab 14 Ott 2017 - 12:47 Da selm92

» Cerco Lancia Fulvia 1.3 S Esclusivamente I serie
Sab 14 Ott 2017 - 12:44 Da selm92

» Cerco Fulvia Coupè intorno ai 5.000 €
Sab 14 Ott 2017 - 12:44 Da selm92

» COMPRO Fulvia coupé Roma
Sab 14 Ott 2017 - 12:43 Da selm92

» cerco fulvia rallye 1.3s
Sab 14 Ott 2017 - 12:41 Da selm92

» Compatibilità ricambi berlina 2C e Gt
Ven 13 Ott 2017 - 19:56 Da Iena991

» [VENDO - Terni] Fulvia coupé 1.3S Rallye anno 1969 1s Serie - Leva lunga , 8200Euro
Ven 13 Ott 2017 - 19:35 Da ROBERTO MAIMONS

» Fulvia Coupé.. da usare tutti i giorni?
Ven 13 Ott 2017 - 19:21 Da ROBERTO MAIMONS

» la revisione ogni due anni.Poveri noi!
Ven 13 Ott 2017 - 19:04 Da ROBERTO MAIMONS

» Pareri su catadiottri "strabici"
Gio 12 Ott 2017 - 0:07 Da andrea brasca

» Strumenti lancia aurelia b20 o flaminia
Mer 11 Ott 2017 - 13:39 Da FabrizioS

» [SEGNALO] - Volante sandro munari
Lun 9 Ott 2017 - 13:18 Da alex.braso

» (SONDAGGIO) una nostra lettera a Ruoteclassiche in merito alle valutazioni
Dom 8 Ott 2017 - 14:06 Da Silvano Maiolatesi

» Annunci interessanti sul Web [FULVIA]
Ven 6 Ott 2017 - 17:50 Da lorenzo marzona

» Ciao a tutti!! Fabio
Gio 5 Ott 2017 - 23:09 Da plbb

» Ci sono anche io!
Gio 5 Ott 2017 - 21:20 Da EzioDrw

» Pareri su Lancia Fulvia Zagato
Lun 2 Ott 2017 - 20:37 Da huc53

» Nuova Lancia Fulvia 1300 Rallye S Replica dal 2019
Dom 1 Ott 2017 - 17:34 Da ROBERTO MAIMONS

» [VENDO - Orvieto (TR)] Motore Cambio e Ricambi Fulvia Coupè
Sab 30 Set 2017 - 13:45 Da christian75

Parole chiave
cruscotto differenze liquido fusibili carburatori pompa fulvia colore accensione servofreno Freno sterzo freni smontare olio cerchi acqua cambio luci montecarlo radiatore colori sostituzione pressione contagiri motore

Condividere | 
 

 Siamo fulvisti o antiquari?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Siamo fulvisti o antiquari?   Ven 1 Nov 2013 - 14:03

Riprendo recenti benevole dispute sul forum, e cerco di sintetizzarle. Se ne è già parlato a lungo, ma a spezzoni, ed è bene una riflessione di carattere più generale.
La posizioni sembrerebbero inconciliabili tra puristi che desiderano, come nostra « missione », preservare un manufatto, la fulvia, per le nuove generazioni e chi sostiene che « la fulvia uno la fa come gli pare e piace ». Ad ognuno la sua fulvia, e accidenti !
I primi, amanti della filologia motoristica, hanno punti di riferimento precisi, foto d’epoca, manuali, bruchure, documentazione varia (oltre, talvolta, alla propria memoria), ed a quella si attengono. Cosi’ è, punto.
I secondi sostengono che un originale non esiste o, se esiste, in quarant’anni ha vissuto la sua storia, e che per converso non esiste un tarocco, ma un’interpretazione dell’auto nel corso del tempo.
Un punto a vantaggio dei libertari-progressisti-positivisti è che, come poche altre auto, la fulvia è ancora oggi un’auto viva, che si puo’ trasformare e, avendone le capacità tecniche, sviluppare e ricondizionare. Ma soprattutto che, nel corso del tempo appunto, è stata suscettibile di interventi anche sostanziali, oggi si direbbe, con obbrobrio linguistico, di « personalizzazioni ».
Un punto a vantaggio dei conservatori-filologi-tradizionalisti è che l’analisi filologica di un’auto è qualcosa di solido dal quale partire, anche in vista di una « interpretazione, una personalizzazione» della stessa (e questo è un argomento forte).
La mia impressione è che :
La filologia presa come unica disciplina della « forma » fulvia rischia di far morire l’auto facendola diventare mero oggetto d’antiquariato ; l’originale uscito dalla casa non è e non deve divenire un’ossessione matematica, troppe le variabili (le possibilità variegata di opzioni, già all’epoca e ancor più dopo utilizzabili dagli aftermarket, dall’indotto accessori, o dal mondo delle corse), troppi gli snodi del vissuto dell’auto (vissuto che è, ricordiamolo, anch’esso storia, anch’esso suscettibile dunque di essere tramandato).
I fautori del libero pensiero fulvista, non possono non riconoscere, per contro, che uno spoiler, un tetto apribile o un abuso edilizio sul cofano posteriore sono una bestemmia, perchè in quel caso si cerca dalla fulvia cio’ che la fulvia non è, e si pretende un'auto semplicemente diversa da cio’ che si ha.
Quale dunque il giusto mezzo ? Io credo che quegli elementi dell’epoca, o anche più attuali, che sviluppino il senso dell’auto, che l’arricchiscano o ne valorizzino un aspetto (elegante o corsaiolo) dovrebbero essere sempre ben accetti. Basterebbe non chiedere alla fulvia cio’ che la fulvia non è, non puo’ e non deve dare.
Per concludere sono poche e semplici le categorie alle quali ci si puo’ attenere, a mio parere: il buon senso ed il buon gusto. Ma anche conoscenza approfondita di due cose : in primo luogo dell’auto (alla fine, che siano libertari o conservatori noi inesperti sempre da loro cerchiamo un parere), in secondo luogo di noi stessi, di cio’ che vogliamo, del perché abbiamo comprato una fulvia, del senso che le diamo (a lei, ed a noi con lei). Un piccolo esame di coscienza, senza moralismi per carità, ma per capire e approfondire non farebbe male.
Vi consiglio la lettura di questo documento, forse scontato ed anche un po’ didattico e schematico, ma non banale e per nulla ingenuo.
http://www.museodellauto.it/upload/file/corso%20restauro/Microsoft%20Word%20-%20Progetto%20di%20formazione%20sperimentale%20parte%201.pdf
Tornare in alto Andare in basso
BERNA

avatar

Localizzazione : Varese
Età : 25
Numero di messaggi : 796

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Ven 1 Nov 2013 - 17:54

D'accordissimo!
Tornare in alto Andare in basso
luciano parisi



Localizzazione : cagliari
Numero di messaggi : 6646

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Ven 1 Nov 2013 - 18:19

Ciao,Piero. Mi ha colpito stamattina la saggezza di un ragazzo di soli 21 anni, (berna),e il suo andare subito al nocciolo della questione. Trasformazioni o personalizzazioni,ben vengano,se fatte utilizzando accessori dell'epoca o loro repliche moderne ma fedeli.Sopratutto devono essere compatibili con il modello.Assolutamente NO ad applicazioni moderne o di fantasia.Anche se queste fossero finalizzate a migliorare comfort e prestazioni. Se mi si passa un'iperbole,sarebbe come erigere un monumento a Garibaldi,ponendolo in sella, invece che al leggendario cavallo bianco, ad uno scooter,perchè più veloce.Considerata la caratura del personaggio,lo si potrebbe anche esentare dall'obbligo dell'uso del casco.
Tornare in alto Andare in basso
flavioleon

avatar

Localizzazione : toscana
Numero di messaggi : 348

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Ven 1 Nov 2013 - 20:21

Credo di poter dire che il succo dell'interessante documento postato da Piero sia: il vostro gioiellino rifatevelo come vi pare ma lasciate una chiara traccia della filosofia seguita durante gli amorevoli sforzi restauratori , piuttosto che replicatori o conservatori. Tutte le strade indicate sono legittime e degne di rispetto purché si riesca a capire il perchè e il percome siano state prese. Per quanto mi riguarda mi sento un pò antiquario ( e talvolta antiquato )
Tornare in alto Andare in basso
BERNA

avatar

Localizzazione : Varese
Età : 25
Numero di messaggi : 796

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Ven 1 Nov 2013 - 20:30

Luciano, mi lusinghi troppo! Ho solo detto ció che penso, in base all'esperienza che sto avendo nel contesto dei veicoli d'epoca!
Tornare in alto Andare in basso
franatoinsafari
..
..
avatar

Localizzazione : Toscana - Arezzo
Età : 39
Numero di messaggi : 1687

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Ven 1 Nov 2013 - 22:44

Frusta 


Ultima modifica di Francesco78 il Mer 6 Nov 2013 - 14:05, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Sab 2 Nov 2013 - 8:11

Caro Francesco,
credevo che il documento che avevo allegato potesse portare elementi nuovi e utili alla discussione. Tutto qui. Per me si puo' anche "farla finita" e chiudere l'argomento.
Cordialmente
Tornare in alto Andare in basso
lorenzo marzona

avatar

Localizzazione : Spilimbergo - Friuli
Età : 53
Numero di messaggi : 1306

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Sab 2 Nov 2013 - 10:37

Se un argomento è molto dibattuto e i forumisti sentono la necessità di ritornarvi e svilupparlo, si vede che interessa
Tornare in alto Andare in basso
flavioleon

avatar

Localizzazione : toscana
Numero di messaggi : 348

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Sab 2 Nov 2013 - 10:45

VecchioPiero ha scritto:
Caro Francesco,
credevo che il documento che avevo allegato potesse portare elementi nuovi e utili alla discussione.
Gli ha portati Piero. Ogni spunto di riflessione e' ossigeno per il cervello. Quindi ben venga.
Tornare in alto Andare in basso
BERNA

avatar

Localizzazione : Varese
Età : 25
Numero di messaggi : 796

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Sab 2 Nov 2013 - 12:28

lorenzo marzona ha scritto:
Se un argomento è molto dibattuto e i forumisti sentono la necessità di ritornarvi e svilupparlo, si vede che interessa
Anche io sono d'accordo!!
Tornare in alto Andare in basso
piero gatti

avatar

Localizzazione : milano
Età : 64
Numero di messaggi : 1062

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Dom 3 Nov 2013 - 0:29

lorenzo marzona ha scritto:
Se un argomento è molto dibattuto e i forumisti sentono la necessità di ritornarvi e svilupparlo, si vede che interessa
si però non deve diventare come le controversie ...sul sesso degli angeli che durano da centinaia di anni....

puristi..taroccatori...minimodificatori....ognuno ha il diritto di essere rispettato perché la macchina è sua e la deve personalizzare o no...secondo i propri gusti e non deve rendere conto a nessun altro....visto che i soldini li ha messi lui...quindi io chiedo di evitare critiche gratuite su auto altrui...cosa che purtroppo invece ultimamente appaiono sempre più spesso.....chi la vuole "originale al ciento pe ciento" ha tutta la documentazione sul forum per seguirla....

ho altresì specificato che ben vengano segnalazioni su auto in vendita in particolare quando si legge...auto perfetta...auto originale e cose del genere per informare chi vuol fare un acquisto sulla correttezza dei venditori poco onesti.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.artebiancamacchine.it
Leot

avatar

Localizzazione : Slovenia
Età : 31
Numero di messaggi : 328

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Dom 3 Nov 2013 - 8:34

piero gatti ha scritto:
ho altresì specificato che ben vengano segnalazioni su auto in vendita in particolare quando si legge...auto perfetta...auto originale e cose del genere per informare chi vuol fare un acquisto sulla correttezza dei venditori poco onesti.
Basta ai rivenditori, peni di trucchi, che tentennano di spacciare auto normali per verri pezzi di collezione o auto trasandate truccate in un pomeriggio per sembrare una occasione da non perdere!

Per esperienza personale, da noi sono davvero in pochi che hanno un po’ di esperienza con le Fulvia (per di più usano dei manuali tedeschi o inglesi e poi spacciano le proprie conoscenze come pura verità! ), perché queste machine non cerano nella vecchina Jugoslavia (forse si trovava qualche machina confiscatati dalla forze d’ordine ai malviventi o contrabbandieri, ma sono casi rari, per di più sono machine che sono state ricomprate quando errano delle normali vecchie auto. Non d’epoca! E i proprietari se le tengono strette e penso che neanche non le conoscono a fondo! ).

Vuoi tutti mi state dando una mano grandissima con tutti i suggerimenti e consigli che da noi non me gli sognerei neanche!

Grazie a tutti i forumisti,  puristi, minimodificatori, amanti della Fulvia!

Foto: Raduno a Murska Sobota nel 2009, Slovenia nord est, 2 Fulvia coupé delle 6 che ci sono nel mio paese.

Tornare in alto Andare in basso
luciano parisi



Localizzazione : cagliari
Numero di messaggi : 6646

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Dom 3 Nov 2013 - 9:00

Caro Pierino,la vediamo in maniera differente. Ti faccio un esempio: Se tu non hai soldi e vai in giro con un paio di pantaloni sdruciti, nessuno, stai pur certo,si metterà a ridere o a criticare. Se invece uscirai con un Kilt scozzese, giusto per la voglia di apparire diverso e staccarti dalla massa, stai tranquillo, le critiche e le risate non potranno mancare. Inutile che vada dicendo che il kilt l'hai comprato con i tuoi soldi, che le gambe sono tue e le copri come ti pare! Stesso discorso per le macchine. Immagina solo di andare ad un raduno Lancia. Preferiresti andare con una berlina, magari bisognosa di un restauro, oppure con quella Fulvia inglese o con quella rossa con tanto di alettone nel coperchio del bagagliaio.Attireresti critiche e risate con la berlina o con la coupè?Tu sei liberissimo di conciare la tua macchina come ti pare, ma nello stesso tempo gli altri lo sono altrettanto nel criticare e/o ridere. E credo tu non possa fare obiezioni.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo_57

avatar

Localizzazione : Cremona
Età : 60
Numero di messaggi : 2456

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Dom 3 Nov 2013 - 9:08

La cosa più importante ed ambita però e la targa ORO ASI ecco la mia fiskiettare 

" />
Tornare in alto Andare in basso
Enrico Rossi

avatar

Localizzazione : MODENA- rubiera
Età : 45
Numero di messaggi : 34

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Dom 3 Nov 2013 - 9:50

5 anni fa ho fatto un raduno vicino a casa mia, parcheggio la fulvia ed arriva uno che mi dice subito che si vede che non è originale perché ci sono i deflettori apribili nelle porte... Allora gli spiego che non c'erano nella rallye ma nella rallye S si ! Poco convinto mi fa vedere orgoglioso la sua fulvia 3... Completa di lunotto termico e terzo stop !!! Ditemi voi cosa dovevo dire !
Tornare in alto Andare in basso
BERNA

avatar

Localizzazione : Varese
Età : 25
Numero di messaggi : 796

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Dom 3 Nov 2013 - 10:00

La fulvia 2a serie e fulvia 3 non hanno il lunotto termico? Perchè la mia ce l'ha! Il terzo sto certamente fa strabuzzare gli occhi!
Tornare in alto Andare in basso
Enrico Rossi

avatar

Localizzazione : MODENA- rubiera
Età : 45
Numero di messaggi : 34

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Dom 3 Nov 2013 - 10:04

Era un aftermarket recente e posticcio !
Tornare in alto Andare in basso
BERNA

avatar

Localizzazione : Varese
Età : 25
Numero di messaggi : 796

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Dom 3 Nov 2013 - 10:13

Per quanto riguarda le modifiche su una Fulvia, secondo me una persona che le fa a regola d'arte, come ho detto sopra, con pezzi d'epoca o repliche ben fatte specifici per questa vettura, non deve temere le critiche altrui, infatti non sará dalla parte del torto. Se invece ci troviamo di fronte a una Fulvia con fari a led, volante momo anodizzato, allora io mi sento in dovere di chiedere al proprietario ció che lo hanno portato a fare quelle sceste e nel caso dirgli che non sono molto appropiate.


Ultima modifica di BERNA il Dom 3 Nov 2013 - 10:16, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
BERNA

avatar

Localizzazione : Varese
Età : 25
Numero di messaggi : 796

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Dom 3 Nov 2013 - 10:14

Enrico Rossi ha scritto:
Era un aftermarket recente e posticcio !
Ok ok!! Capito tutto allora!
Tornare in alto Andare in basso
longjohn

avatar

Localizzazione : Tonco f.s.-Asti
Età : 61
Numero di messaggi : 4512

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Dom 3 Nov 2013 - 14:21

E ma siamo alle solite:
Come in altre occasioni, voglio provare a lasciare a voi stessi la risposta.
Esempio: restauro una coupe', normalissima serie 2
Per uso conservativo utilizzo materiali al posto degli antirombi e rivestimenti interni lamiere di ultima generazione ( ne abbiamo parlato e avete visto le fot dei lavori) che garantiscono lavori ben superiori di qualita' ai vecchi ( originali? 9 materiali.
Uso vernici di una certa qualita' moderna seppur rispettandone tinte e disegni ( mtc-safari etc.).
Metto lampadine ( tutte: interne / esterne) es.: blue vision che a parita' di assorbimento ( quindi niente aggiunte di rele' o che altro) danno luce molto migliore e quindi sicurezza maggiore.
Rifaccio tutto l'impianto elettrico fedelmente nei passaggi e colori cavi ma con cavistica moderna ignifuga ecc. ecc.
Rifacco o acquisto parti ex cromate fedeli di forma ma in materiale INOX ( vedi paraurti-certe modanature - ecc.).
Metto olii moderni ed uso grassi ultima genereazione per una miglior affidabilita' meccanica e sua conservazione.
Cambio sedi valvle e valvole con materiali adatti alle moderne benzine.
Uso bronzine di ultima generazione, sicure e affidabili nel tempo.
Monto una linea scarico di identica forma ma completamente inox, perche' faccio pochi km e le condense saranno le mie nemiche principali.
Magari ( concedetemelo) uso tessuti e pellami ( o similari) uguali di colori e forme ( ovviamente riprodotte fedeli) ma di un materiale moderno con certezze di durata superiore.
Potrei continuare, come per esempio componenti elettriche di sicuro affidamento e non che ti lasciano senza luci al primo salto su un passaggio a livello, o regolatori di tensioni incorporati elettronici, ma credo sia sufficente per far capire cosa intendo.
Ora ditemi: come classifichiamo l'auto in questione?
Una annotazione sul bell'intervento di Piero.
Tutto giusto, ma attenzione:
parlo per quel che MI RIGUARDA.
Insisto nel cercar d far capire che si parte da un concetto sbagliatissiomo, e cioe' che lancia abbia una linea identificata con quella dei "puristi". E' qui che non ci siamo.
1°= Proprio la Fulvia ha il suo successo per la sua capacita' di trasformazione radicale.
2°= Propio Lancia ne ha fatto un modello passibile di mille allestimenti ed accessori.
3°= Ma cosa stiamo dicendo? Vi devo ricordare che dagli stabilimenti ( non concessionarie) sono uscite Fulvia A SCACCHI ?????
Dai....per favore !!!
Bisogna arrendersi alle evidenze, ogni tanto almeno !!!
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Dom 3 Nov 2013 - 14:38

longjohn ha scritto
"3°= Ma cosa stiamo dicendo? Vi devo ricordare che dagli stabilimenti ( non concessionarie) sono uscite Fulvia A SCACCHI ?????
Dai....per favore !!!"

Era la fulvia optical, creata per Romina Power. Credo l'avessimo già citata. Qui in cinegiornale d'epoca.
http://camera.archivioluce.com/camera-storico/scheda/video/i_presidenti/00028/IL5000074983/2/Obbiettivo-sulla-cronaca.html
Tornare in alto Andare in basso
bisonale



Localizzazione : Piazzola sul Brenta
Numero di messaggi : 241

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Dom 3 Nov 2013 - 23:34

Esprimo la mia modesta opinione di fulvista appartenente alla schiera dei puristi.
Longjohn, essendo in grado di farlo, asserisce che è possibile ricreare una fulvia tal quale a quelle d'epoca (anzi, sotto alcuni aspetti migliore). Posto che le Fulvia sono fuori produzione da decenni, e a quanto pare nessuno si sogna una riedizione in chiave moderna (e forse è un bene), se un fulvista la sua auto la vuole usare tutti i giorni, si tratta probabilmente della soluzione migliore.
Vecchiopiero riconosce alla Fulvia, e più in generale a tutti i manufatti frutto dell'ingegno umano, una "scintilla" che deriva dalla mente del progettista, dalla mano del carrozziere e dell'operaio, del montatore e del tappezziere. La Fulvia, come un quadro d'autore, va quindi nei limiti del possibile lasciata com'è, per salvaguardare "l'idea" originaria. Dato che si tratta di una macchina, a differenza del quadro alcune parti sono soggette ad usura, e vanno purtroppo sostituite. Ma, come quando si restaura un quadro, esiste un limite davanti al quale fermarsi, per non rovinare il quadro.
Il problema, con l'auto, è che dopo quarant'anni è molto difficile capire quale fosse la macchina originale. Parlando di Fulvia, forse ciò è possibile per qualche decina di esemplari in Italia, inclusi i modelli da competizione sui cui particolari sul forum ci si scanna allegramente, con cadenza bimestrale. Quindi tutto è lasciato alla sensibilità e al buon gusto del proprietario, che spesso è più fulvista che antiquario, e si lascia prendere la mano con livree corsaiole appioppate a esemplari che, in gioventù, erano usati per gite fuori porta e il cui unico record è stata la percorrenza da casello a casello per le vacanze al mare del '72.
Longjohn ama la Fulvia e la ricrea tale e quale perché quella macchina, fatta in quel modo, poteva nascere e crescere solo a cavallo degli anni 60 e 70. Senza di lui per molte fulvie non ci sarebbe futuro. Per lo stesso motivo, Vecchiopiero e altri, amando la Fulvia al pari di Longjohn cercano di mantenere viva la "scintilla" iniziale, mostrando auto magari un po' acciaccate, ma con storie da raccontare. Storie di gite fuori porta, di vacanze al mare, di arrivi trionfali a casa dopo l'acquisto, e via elencando.
Sullo sfondo, una raccomandazione al buon senso: supponiamo che oltre a essere fulvisti siate anche dei fan di Romina Power. Supponiamo che troviate un rottame di Fulvia e decidiate di ricreare pari pari la versione "optical": nessuno del forum vi criticherà. Ma se, per caso, doveste trovare in un pagliaio la vera "optical", non ridipingetela rosso corsa...la maledizione è in agguato.
Tornare in alto Andare in basso
flavioleon

avatar

Localizzazione : toscana
Numero di messaggi : 348

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Lun 4 Nov 2013 - 0:02

bisonale ha scritto:

Sullo sfondo, una raccomandazione al buon senso: supponiamo che oltre a essere fulvisti siate anche dei fan di Romina Power. Supponiamo che troviate un rottame di Fulvia e decidiate di ricreare pari pari la versione "optical": nessuno del forum vi criticherà. Ma se, per caso, doveste trovare in un pagliaio la vera "optical", non ridipingetela rosso corsa...la maledizione è in agguato.

Winner
Tornare in alto Andare in basso
Vincenzo

avatar

Localizzazione : Lombardia
Età : 52
Numero di messaggi : 7897

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Lun 4 Nov 2013 - 0:12

Citazione :
Ma, come quando si restaura un quadro, esiste un limite davanti al quale fermarsi, per non rovinare il quadro.
Ok 


Tornare in alto Andare in basso
longjohn

avatar

Localizzazione : Tonco f.s.-Asti
Età : 61
Numero di messaggi : 4512

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Lun 4 Nov 2013 - 10:03

Vincenzo ha scritto:
Citazione :
Ma, come quando si restaura un quadro, esiste un limite davanti al quale fermarsi, per non rovinare il quadro.
Ok 


Bisonale: hai perfettamente ragione e condivido.
Cosa contesto, a dispetto dell'approvazione a pollice alzato dei puristi, e che per loro "non deve esserci il limite" = tolleranze "zero" su un modello che gia' di nascita non era mai uguale e che di caratteristiche sue intrinseche ne ha viste e vissute di tutti i colori ( ma non si vuole ammettere).
A volte temo che la Fulvia ( coupe' in particolare ) non sia conosciuta dagli attuali proprietari con la sua giusta storia di trasformazioni e modifiche varie fatte AI TEMPI spessissimo prima di ritirarle dai saloni.
Si scrive a senso unico come si prendesse di base una Fulvia qualunque e la si identificasse come "master" - quella era e cosi' devon essere tutte, altrimenti son ciofeche masturbate. Nulla di piu' falso.
Tornare in alto Andare in basso
Leot

avatar

Localizzazione : Slovenia
Età : 31
Numero di messaggi : 328

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Lun 4 Nov 2013 - 10:50

longjohn ha scritto:
A volte temo che la Fulvia ( coupe' in particolare ) non sia conosciuta dagli attuali proprietari con la sua giusta storia di trasformazioni e modifiche varie fatte AI TEMPI spessissimo prima di ritirarle dai saloni.
Si scrive a senso unico come si prendesse di base una Fulvia qualunque e la si identificasse come "master" - quella era e cosi' devon essere tutte, altrimenti son ciofeche masturbate. Nulla di piu' falso.
concordo Ok
Tornare in alto Andare in basso
BERNA

avatar

Localizzazione : Varese
Età : 25
Numero di messaggi : 796

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Lun 4 Nov 2013 - 12:20

Anche io la penso cosí! Comunque ognuno è libero di avere e di esprimere il propio pensiero, senza far credere che ció che dice sia vangelo. Ovviamente questo è un forum per ci è normale esprimere il propio parere, ma non esageriamo!
Tornare in alto Andare in basso
Saratoga68

avatar

Localizzazione : Roma
Età : 33
Numero di messaggi : 972

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Lun 4 Nov 2013 - 12:34

entro dopo quanto... un anno? e ritrovo la stessa roba per cui ero uscito

è bello vedere che le cose non cambiano mai Shocked Very Happy 
Tornare in alto Andare in basso
longjohn

avatar

Localizzazione : Tonco f.s.-Asti
Età : 61
Numero di messaggi : 4512

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Lun 4 Nov 2013 - 12:54

Berna: io capisco benissimo cosa vuoi dire, tuttavia voglio fare un esempio per spiegare cosa percepisco dentro di me a leggere certe cose;
Se ti metto sul tavolo tre lattine di cocacola con tre vesti diverse ( sappiamo tutti che ve ne sono a decine) ma con lo stesso prodotto all'interno, non si puo' accettare che la "vera-unica-originale-sola accettabile e non criticabile" sia solo una di queste o la prima edizione di queste.
Quindi, vangelo o non vangelo, quello che non posso accettare e' la non obiettivita' e riconoscere dati di fatto di fronte ad evidenze.
Tutto qui.
Comunque, onde evitare di passare per chi vuol riscrivere i dieci comandamenti, da ora in avanti mi asterro' da dar giudizi-indicazioni-consigli ecc. su tutti i fronti.
Lo lasciamo fare a chi con la Fulvia nella vita ha fatto circa 750.000 Km, ne ha consumate una mezza dozzina, smontate/rimontate da "zero" una cinquantina, messe a punto almeno 200 in circa 35 anni.
Cosi', almeno, andiamo sul sicuro e prenderemo quello per..."vangelo", oltre a non deludere utenti che dopo un anno di assenza rientrano e leggono (purtroppo per loro )  le stesse cose.
Ovviamente, non rispondero' neanche piu' in MP.
Saluti a tutti.
Tornare in alto Andare in basso
BERNA

avatar

Localizzazione : Varese
Età : 25
Numero di messaggi : 796

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Lun 4 Nov 2013 - 14:06

LJ forse hai frainteso le mie parole. Io vorrei solo vedere scambi di opinione su ció che ognuno crede, che si discuta liberamete delle propie modifiche, che si facciano i complimenti per qulle auto che hanno tutto come uscito dalla fabbrica. Certo che poi ogni pretesto è buono per fare polemica (es. gomme strette o larghe) llora somo inutili queste discussioni!
E se ti ho "offeso" con quello che ho scritto, ti chiedo formalmente scusa.
Tornare in alto Andare in basso
Vincenzo

avatar

Localizzazione : Lombardia
Età : 52
Numero di messaggi : 7897

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Lun 4 Nov 2013 - 14:13

Saratoga68 ha scritto:
entro dopo quanto... un anno? e ritrovo la stessa roba per cui ero uscito

è bello vedere che le cose non cambiano mai Shocked Very Happy 
Hai ragione Saratoga, bisogna svecchiare un po' di iscritti. Twisted Evil  smile Vecio  Vecio 
Tornare in alto Andare in basso
augusto



Localizzazione : roma
Età : 51
Numero di messaggi : 104

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Lun 4 Nov 2013 - 14:21

amate le vostre auto?le usate abbastanza?vi piacciono cosi come sono,come le avete rimesse in ordine,come avete potuto rimetterle in ordine perche diciamoci la verita qualcuno nn le ha perfette perche  ha potuto fare quel che poteva per questioni economiche ,di tempo,ha meno diritto di altri a freggiarsi del nome di fulvista?ogni uno a l auto che piu gli somiglia,lo sportivo l avra da smanettone,l amante del classico l avra con tutte le cromature tirate a lucido.chi è un vero professionista come longjohn avra sempre l auto a puntino e come ha sempre fatto su questo forum cerchera di aiutare i meno esperti(FIGURATEVI IO FACCIO IL PARRUCCHIERE)nello stesso tempo anche i meno esperti come me si divertiranno a sporcarsi le mani,facendo spesso anche danni,correranno poi come sempre dal meccanico con qualche pezzo che avanza.tutto questo è l auto storica,tutto questo è la fulvia,accantoniamo solo quell aria spocchiosa dei saccenti,chi sa divulghi ma senza salire in cattedra,di cattivi maestri in ogni dove ne pieno il mondo,vivetevi le vostre passioni rispettando il modo con qui le vivono gli altri.un saluto
Tornare in alto Andare in basso
Vicari Massimiliano



Localizzazione : Germania ma siciliano
Età : 43
Numero di messaggi : 7135

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Lun 4 Nov 2013 - 14:55

Io personalmente o avuto il piacere di passare un po di tempo con l amico Pontile che e' una persona straordinaria. E gli o fatto una domanda secca gli o chiesto LUIGI MA LE FULVIE PREPARATE DI ASSETTO , CERCHI E MOTORE DA SUBITO DOPO ACCUISTATE NUOVE I PRIVATI LE AVEVANO ALL EPOCA PER GIRARCI GIORNALMENTE NELLE STRADE COMUNI ?
La sua risposta e' stata si molte venivano preparate per uso quotidiano compresa la mia Hf 1300 che avevo accuistato nuova.


Ora senza offesa per nessuno ma se Pontile ( che secondo me e' la persona piu' colta e preparata sulla Fulvia che ce in cuesto Forum) mi a dato cuesta conferma per piacere non pecchiamo di ottusita' e accettiamo la realta' che ce sempre stata per la fulvia sin da nuova appena uscita dall autosalone. Ora chi vuole continui con le sue idee e ottusita' ma per piacere non le imponga agli altri

Cuindi riepilogando la Fulvia e' Duplefass trasformabbile Sia sportiva che elegante sin dalla nascita perche' si faceva anche allora
Tornare in alto Andare in basso
Pontile

avatar

Localizzazione : Taino
Età : 71
Numero di messaggi : 2601

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Lun 4 Nov 2013 - 15:24

Vicari Massimiliano ha scritto:
Io personalmente o avuto il piacere di passare un po di tempo con l amico Pontile  che e' una persona straordinaria. E gli o fatto una domanda secca gli o chiesto LUIGI MA LE FULVIE PREPARATE DI ASSETTO , CERCHI E MOTORE  DA SUBITO DOPO ACCUISTATE NUOVE I PRIVATI LE AVEVANO ALL EPOCA PER GIRARCI GIORNALMENTE NELLE STRADE COMUNI ?  
La sua risposta e' stata si molte venivano preparate per uso quotidiano compresa la mia Hf 1300 che avevo accuistato nuova.


Ora senza offesa per nessuno ma se Pontile ( che secondo me e' la persona piu' colta e preparata sulla Fulvia che ce in cuesto Forum) mi a dato cuesta conferma per piacere non pecchiamo di ottusita' e accettiamo la realta' che ce sempre stata per la fulvia sin da nuova appena uscita dall autosalone. Ora chi vuole continui con le sue idee e ottusita' ma per piacere non le imponga agli altri

Cuindi riepilogando la Fulvia e' Duplefass trasformabbile Sia sportiva che elegante sin dalla nascita perche' si faceva anche allora
Max, ti ringrazio per l'apprezzamento nei miei confronti, ma non entusiasmarti troppo. Non ricordo se la domanda me l'hai rivolta prima o dopo che abbiamo lasciato in tavola un bel numero di bottiglie vuote di Barbera d'Asti.drink Laughing Laughing
Tornare in alto Andare in basso
augusto



Localizzazione : roma
Età : 51
Numero di messaggi : 104

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Lun 4 Nov 2013 - 15:33

ma il punto e proprio questo ma godedevi le macchine cosi come ve le siete fatte.preparate o no brutte o belle che siano ma come dice max messuno imponga a nessuno.ci sono persone che scrivono nel forum che un piacere leggere quello che scrivono(PONTILE,PARISI,LONGJOHN)ogni uno con storie diverse da raccontare e da divulgare.ma che mi frega della presunta originalita delle auto,prendo quello che hanno da insegnarmi poi se la fulvia c è l hnno verde pisello ca......zi loro.
Tornare in alto Andare in basso
Leot

avatar

Localizzazione : Slovenia
Età : 31
Numero di messaggi : 328

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Lun 4 Nov 2013 - 19:33

Ragazzi!

Non possiamo perdere LJ! I suoi post + comenti sono uno delle cose essenziali di questo forum (senza dare torto a altri già citati…per non scordarci di Vincenzio, Vicari, etc.).

Come già detto, ho imparato tanto sulla Fulvia solo leggendo sul forum le vostre discussioni che sono state provocate da argomenti tecnici, o da diverse vedute sul estetica del auto…ma non lasciamo che la disputa in questo post cambi qualcosa, perché ci sono modi più diplomatici per risolvere queste dispute…  


…andare a ubriaconi con le nostra Fulvia, originali, un po’ meno originali, rifatte come ci piace,…poco importa, l’imporrate e di passare dei bei momenti insieme alla machine che costudiamo gelosamente!
Tornare in alto Andare in basso
rudy

avatar

Localizzazione : appennino modenese
Età : 57
Numero di messaggi : 2851

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Lun 4 Nov 2013 - 20:05

Ti prego Longh Jhon..non andartene...hai fatto rescuscitare la mia Montecarlo...non ascoltare i soliti quaraquaquà...piangerò così fino al tuo ritorno...Sad 
Tornare in alto Andare in basso
rudy

avatar

Localizzazione : appennino modenese
Età : 57
Numero di messaggi : 2851

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Lun 4 Nov 2013 - 20:16

Non ho mai osato postare questa foto della mia monte con lo spoiler pensando alla salute del buon Vincenzo...cartello cartello cartello
Tornare in alto Andare in basso
Vicari Massimiliano



Localizzazione : Germania ma siciliano
Età : 43
Numero di messaggi : 7135

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Lun 4 Nov 2013 - 20:34

Pontile ha scritto:
Vicari Massimiliano ha scritto:
Io personalmente o avuto il piacere di passare un po di tempo con l amico Pontile  che e' una persona straordinaria. E gli o fatto una domanda secca gli o chiesto LUIGI MA LE FULVIE PREPARATE DI ASSETTO , CERCHI E MOTORE  DA SUBITO DOPO ACCUISTATE NUOVE I PRIVATI LE AVEVANO ALL EPOCA PER GIRARCI GIORNALMENTE NELLE STRADE COMUNI ?  
La sua risposta e' stata si molte venivano preparate per uso quotidiano compresa la mia Hf 1300 che avevo accuistato nuova.


Ora senza offesa per nessuno ma se Pontile ( che secondo me e' la persona piu' colta e preparata sulla Fulvia che ce in cuesto Forum) mi a dato cuesta conferma per piacere non pecchiamo di ottusita' e accettiamo la realta' che ce sempre stata per la fulvia sin da nuova appena uscita dall autosalone. Ora chi vuole continui con le sue idee e ottusita' ma per piacere non le imponga agli altri

Cuindi riepilogando la Fulvia e' Duplefass trasformabbile Sia sportiva che elegante sin dalla nascita perche' si faceva anche allora
Max, ti ringrazio per l'apprezzamento nei miei confronti, ma non entusiasmarti troppo. Non ricordo se la domanda me l'hai rivolta prima o dopo che abbiamo lasciato in tavola un bel numero di bottiglie vuote di Barbera d'Asti.drink Laughing Laughing
Mi piace fare le domande prima che gli amici bevano Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing 
Tornare in alto Andare in basso
Vicari Massimiliano



Localizzazione : Germania ma siciliano
Età : 43
Numero di messaggi : 7135

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Lun 4 Nov 2013 - 20:35

augusto ha scritto:
ma il punto e proprio questo ma godedevi le macchine cosi come ve le siete fatte.preparate o no brutte o belle che siano ma come dice max messuno imponga a nessuno.ci sono persone che scrivono nel forum che un piacere leggere quello che scrivono(PONTILE,PARISI,LONGJOHN)ogni uno con storie diverse da raccontare e da divulgare.ma che mi frega della presunta originalita delle auto,prendo quello che hanno da insegnarmi poi se la fulvia c è l hnno verde pisello ca......zi loro.

Ok Ok Ok Ok Ok Ok Ok Ok 
Tornare in alto Andare in basso
Vicari Massimiliano



Localizzazione : Germania ma siciliano
Età : 43
Numero di messaggi : 7135

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Lun 4 Nov 2013 - 21:18

Vincenzo ha scritto:
Saratoga68 ha scritto:
entro dopo quanto... un anno? e ritrovo la stessa roba per cui ero uscito

è bello vedere che le cose non cambiano mai Shocked Very Happy 
Hai ragione Saratoga, bisogna svecchiare un po' di iscritti. Twisted Evil  smile Vecio  Vecio 
SI', E ANCHE SFOLTIRLO DI UN PO' DI ILLUSI SOGNATORI E CREDULONI, CHE VOGLIONO FAR CREDERE ALLE NUOVE LEVE CIO' CHE INVECE NON E'.
Tornare in alto Andare in basso
luciano parisi



Localizzazione : cagliari
Numero di messaggi : 6646

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Lun 4 Nov 2013 - 21:27

In questa discussione si è assistito ad un campionario di interventi dei più disparati.Da quello pacato, a quello esagitato, a quello senza capo ne' coda.....La risposta a tutte li diatribe l'abbiamo sotto il nostro naso: Basta guardare il restauro che ha fatto EnzoG nella sua macchina.
Tornare in alto Andare in basso
Vicari Massimiliano



Localizzazione : Germania ma siciliano
Età : 43
Numero di messaggi : 7135

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Lun 4 Nov 2013 - 22:32

luciano parisi ha scritto:
In questa discussione si è assistito ad un campionario di interventi dei più disparati.Da quello pacato, a quello esagitato, a quello senza capo ne' coda.....La risposta a tutte li diatribe l'abbiamo sotto il nostro naso: Basta guardare il restauro che ha fatto EnzoG nella sua macchina.
Io ci rinuncio e come cercar di far capire una Cosa parlando con un muro di cemento armato spesso un Metro, facciamo cosi´

SI Luciano hai Ragione e tutto come dici tu sei il re della sapienza delle fulvie e sono sicuro che riusciresti a fare scuola anche a Vincenzo Lancia ,

Limportante e che ci siamo capiti tutti Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes 
Tornare in alto Andare in basso
eduz

avatar

Localizzazione : IT
Numero di messaggi : 1543

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Lun 4 Nov 2013 - 22:37

rudy ha scritto:
Non ho mai osato postare questa foto della mia monte con lo spoiler pensando alla salute del buon Vincenzo...cartello cartello cartello
Grande Rudy! ci sai fare con photoshop! Very Happy Very Happy 
Tornare in alto Andare in basso
bisonale



Localizzazione : Piazzola sul Brenta
Numero di messaggi : 241

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Lun 4 Nov 2013 - 22:39

Saratoga68 ha scritto:
entro dopo quanto... un anno? e ritrovo la stessa roba per cui ero uscito

è bello vedere che le cose non cambiano mai Shocked Very Happy 
E' la Fulvia, che non cambia mai...bentornato.

Per tutti i fulvisti, un piccolo aneddoto, che dimostrerà quanto Longjohn possa aver ragione a proposito delle Fulvie dalla storia sconosciuta e delle personalizzazioni pre-vendita.
La "mia" Fulvia è una prima serie, ha sempre vissuto in famiglia e quindi la sua storia è ragionevolmente nota, se non altro al sottoscritto e agli altri familiari.
Quando papà e mamma andarono in concessionaria, videro la macchina, la apprezzarono, ci pensarono un po' su e decisero per l'acquisto. Ma... a papà non piaceva l'idea di non ricevere il vento sulla faccia e,di conseguenza, non gli piacevano i deflettori fissi. Il problema non era irrisolvibile, tanto che in concessionaria proposero di montare, come aftermarket, dei deflettori  anteriori mobili. Detto fatto, furono smontati i deflettori fissi, e montati quelli mobili. I deflettori fissi furono consegnati a parte, imballati, casomai papà avesse cambiato idea. Orbene, i deflettori non sono quelli della seconda serie. Ci assomigliano, ma non lo sono. Sono parti originali lancia? Francamente, non lo so. So però che spesso mi vengono "contestati" per presunta non originalità. Ho la fortuna di conoscere tutta la storia, e reputo l'auto "originale" così com'è. Anzi, più "originale" ancora. Sui libri, però, non credo sia stata scritta la storia dei deflettori di mio papà, come non sono state scritte le micro storie di centinaia, se non di migliaia di altre Fulvie. Questo però non ci autorizza (passatemi il termine) a cercare una giustificazione per qualsiasi tipo di intervento "tanto è una personalizzazione". Se nei modi e nelle forme la "personalizzazione" (in chiave corsaiola o normale) rispetta lo stile di un'epoca, e se non si incide pesantemente su un esemplare già buono di suo, ben venga. Non credo che qualche purista potrebbe contestare il fatto che all'epoca Pontile si sia fatto preparare per uso stradale una Fulvia HF, come da lui stesso ammesso sotto effetto del Barbera. Se l'intervento raggiunge gli apici di EnzoG, o la pragmatica meticolosità di Longjohn, bene. Ma siccome l'occhio per la Fulvia un po' ce l'abbiamo tutti, come dimostrano gli interventi all'acido solforico su alcuni esemplari in vendita sul web, non ditemi che il famoso "limite", sia pure soggettivo, non esiste.
Tornare in alto Andare in basso
franatoinsafari
..
..
avatar

Localizzazione : Toscana - Arezzo
Età : 39
Numero di messaggi : 1687

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Lun 4 Nov 2013 - 22:49

Arrow 


Ultima modifica di Francesco78 il Lun 4 Nov 2013 - 23:09, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Vicari Massimiliano



Localizzazione : Germania ma siciliano
Età : 43
Numero di messaggi : 7135

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Lun 4 Nov 2013 - 22:58

bisonale ha scritto:
Saratoga68 ha scritto:
entro dopo quanto... un anno? e ritrovo la stessa roba per cui ero uscito

è bello vedere che le cose non cambiano mai Shocked Very Happy 
E' la Fulvia, che non cambia mai...bentornato.

Per tutti i fulvisti, un piccolo aneddoto, che dimostrerà quanto Longjohn possa aver ragione a proposito delle Fulvie dalla storia sconosciuta e delle personalizzazioni pre-vendita.
La "mia" Fulvia è una prima serie, ha sempre vissuto in famiglia e quindi la sua storia è ragionevolmente nota, se non altro al sottoscritto e agli altri familiari.
Quando papà e mamma andarono in concessionaria, videro la macchina, la apprezzarono, ci pensarono un po' su e decisero per l'acquisto. Ma... a papà non piaceva l'idea di non ricevere il vento sulla faccia e,di conseguenza, non gli piacevano i deflettori fissi. Il problema non era irrisolvibile, tanto che in concessionaria proposero di montare, come aftermarket, dei deflettori  anteriori mobili. Detto fatto, furono smontati i deflettori fissi, e montati quelli mobili. I deflettori fissi furono consegnati a parte, imballati, casomai papà avesse cambiato idea. Orbene, i deflettori non sono quelli della seconda serie. Ci assomigliano, ma non lo sono. Sono parti originali lancia? Francamente, non lo so. So però che spesso mi vengono "contestati" per presunta non originalità. Ho la fortuna di conoscere tutta la storia, e reputo l'auto "originale" così com'è. Anzi, più "originale" ancora. Sui libri, però, non credo sia stata scritta la storia dei deflettori di mio papà, come non sono state scritte le micro storie di centinaia, se non di migliaia di altre Fulvie. Questo però non ci autorizza (passatemi il termine) a cercare una giustificazione per qualsiasi tipo di intervento "tanto è una personalizzazione". Se nei modi e nelle forme la "personalizzazione" (in chiave corsaiola o normale) rispetta lo stile di un'epoca, e se non si incide pesantemente su un esemplare già buono di suo, ben venga. Non credo che qualche purista potrebbe contestare il fatto che all'epoca Pontile si sia fatto preparare per uso stradale una Fulvia HF, come da lui stesso ammesso sotto effetto del Barbera. Se l'intervento raggiunge gli apici di EnzoG, o la pragmatica meticolosità di Longjohn, bene. Ma siccome l'occhio per la Fulvia un po' ce l'abbiamo tutti, come dimostrano gli interventi all'acido solforico su alcuni esemplari in vendita sul web, non ditemi che il famoso "limite", sia pure soggettivo, non esiste.


Che bell intervento , complimentoni da parte mia grazie 
Tornare in alto Andare in basso
luciano parisi



Localizzazione : cagliari
Numero di messaggi : 6646

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Lun 4 Nov 2013 - 23:05

Bisonale, l'inizio della discussione fra me e L J,era nato per dei sedili di una HF lusso, montati su una "base". In sostanza lui sosteneva che certe trasformazioni fosse possibile richiederle direttamente alla Fabbrica, mentre io sostenevo che le macchine nascevano tutte uguali e che le modifiche pre consegna venissero fatte in concessionaria.Infatti è impensabile che una macchina fosse stata distolta, seppure momentaneamente dalla catena di montaggio e che un operaio venisse adibito a fare queste modifiche. Fra le altre cose, che importo supplementare avrebbe dovuto pagare il cliente,per un optional non previsto a listino? Io avevo spiegato che la macchina arrivava dalla Fabbrica alla Concessionaria, identica a tutte le altre e che poi il cliente, dopo averla vista e sopratutto pagata poteva prendere accordi in via privata con il concessionario per l'applicazione di particolari non previsti nella costruzione in serie, nemmeno come optional. Esattamente come è stato per la tua macchina.Dicevo questo con una certa sicurezza, datami dall'aver bazzicato per molti anni nell'ambiente delle Concessionarie. Tutto quì. Poi si era passati a discorsi di purismi, di gomme larghe o strette, uscendo da quello che era stato il nodo iniziale della discussione.
Tornare in alto Andare in basso
luciano parisi



Localizzazione : cagliari
Numero di messaggi : 6646

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Lun 4 Nov 2013 - 23:26

Aggiungo anche una cosa: Il fatto che pontile abbia preparato la sua macchina nuova e che l'usasse anche nell'utilizzo quotidiano, è una cosa perfettamente normale. Fatta da tantissime persone all'epoca. Non c'erano infatti delle preparazioni esasperate che impedissero di andare in ufficio nei giorni feriali e in pista o salita la domenica, con la stessa auto. Non ci vedo niente di strano, scandaloso o deformante rispetto l'originalità.
Tornare in alto Andare in basso
lorenzo marzona

avatar

Localizzazione : Spilimbergo - Friuli
Età : 53
Numero di messaggi : 1306

MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   Lun 4 Nov 2013 - 23:30

Invece di pregare LJ di non andarsene, bastava rispondere alle sue domande.
Anch'io gli devo tanto per come ha preparato le mie Fulvia (grazie) e imparo da ogni sua risposta.
Non solo dal punto di vista tecnico, ma anche per la lucidità e la coerenza delle sue idee che condivido appieno.
Giovanni,per favore, continua intervenire come al solito.
Senza di te il forum sarebbe mooolto più povero.
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Siamo fulvisti o antiquari?   

Tornare in alto Andare in basso
 
Siamo fulvisti o antiquari?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 3Vai alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» Siamo fulvisti o antiquari?
» Ma quanti siamo?
» SIAMO TORNATI !!!!!
» Siamo osservati....
» Non siamo tutti uguali.

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum Amici Lancia Fulvia :: Discussioni generali :: Quattro chiacchiere da appassionati-
Andare verso: