PortalePortale  IndiceIndice  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 
Rechercher Ricerca avanzata
Ultimi argomenti
» Presentazione FABIO BERNINI
Ieri alle 21:44 Da Davide66

» Avvistamenti...
Ieri alle 19:06 Da huc53

» [VENDO-Torino] - Ricambi vari per Fulvia
Sab 19 Ago 2017 - 21:41 Da Iena991

» Fulvia su e-Bay/Subito.it... Sviste e mai viste...
Sab 19 Ago 2017 - 16:52 Da lorenzo marzona

» Pensavo alla Fulvia, e son partito in seconda!
Ven 18 Ago 2017 - 22:49 Da luciano parisi

» Presentazione Emanuele
Ven 18 Ago 2017 - 11:44 Da Davide66

» Nuovo mezzo fulvi sta fra voi
Lun 14 Ago 2017 - 13:45 Da ingfgreco

» Pompa ripresa Solex C35 PHH
Dom 13 Ago 2017 - 17:07 Da 911911911

» Cersasi prese d'aria cromate
Gio 10 Ago 2017 - 22:56 Da fulvia rallyes

» Nuovi amici presentazioni
Gio 10 Ago 2017 - 15:11 Da fulvia rallyes

»  Dove trovare i vetrini strumenti fulvia coupe 13s 2s perchè ho ancora i vecchi vetrini
Lun 7 Ago 2017 - 17:11 Da Luigip

» Vendo per Renault Clio 2 Pezzi di Ricambio
Lun 7 Ago 2017 - 15:39 Da Davide66

» La mappa dei fulvisti
Dom 6 Ago 2017 - 23:11 Da trinacria55

» Mercoledì avrò la mia Fulvia
Dom 6 Ago 2017 - 0:58 Da andrea.cicconetti

» Ciao a tutti !! Ben trovati !!
Sab 5 Ago 2017 - 12:31 Da ingfgreco

» Lancia RIP - Il lento calvario di un mito.
Ven 4 Ago 2017 - 23:30 Da paolo5m

» Saluti a tutti
Mar 1 Ago 2017 - 19:10 Da ANDREA86

» Cerco griglia aria cruscotto Fulvia Coupé
Ven 28 Lug 2017 - 12:36 Da MB 1942

» grazie
Gio 27 Lug 2017 - 14:07 Da Davide66

» ringrazio da torino
Lun 17 Lug 2017 - 23:47 Da Iena991

» saluti
Sab 15 Lug 2017 - 20:49 Da rudy

» Aiuto Valutazione
Ven 14 Lug 2017 - 13:50 Da luciano parisi

» RM AUCTION sotheby's
Ven 14 Lug 2017 - 10:40 Da Davide66

» Buongiorno! Sono Tony da Reggio Calabria
Mar 11 Lug 2017 - 23:39 Da ingfgreco

» Compro cerchio borrani per fulvia 1300
Lun 10 Lug 2017 - 23:54 Da Claudio_hf95

Parole chiave
Raffreddamento pompa mascherina serbatoio Volante montecarlo serie cambio Dischi colore olio candele solex Firenze fulvia Pavimento Freno cavi arriva motore benzina paraurti aria rimozione distanziale sottoporta

Condividere | 
 

 asse a camme 818.342

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
deltafox

avatar

Localizzazione : Como
Età : 52
Numero di messaggi : 38

MessaggioTitolo: asse a camme 818.342   Sab 22 Mar 2014 - 16:24

Buongiorno amici,
qualcuno sa quale motore monta gli assi a camme marcati 818.342? Quali sono gli angoli di apertura/chiusura e gioco valvole a freddo?
Tornare in alto Andare in basso
Paolo_57

avatar

Localizzazione : Cremona
Età : 60
Numero di messaggi : 2453

MessaggioTitolo: Re: asse a camme 818.342   Sab 22 Mar 2014 - 17:49

Se cerchi sul forum c'è stata una discussione che ha fatto perdere notti intere ad un sacco di appassionati sull'argomento e lì te fai una cultura di camme 818.343 e motori v.1014  8)

http://amicifulvia.forumattivo.com/t4879-la-saga-degli-assi-a-cammes-continua?highlight=fasatura+assi+a+camme+hf
Tornare in alto Andare in basso
longjohn

avatar

Localizzazione : Tonco f.s.-Asti
Età : 61
Numero di messaggi : 4512

MessaggioTitolo: Re: asse a camme 818.342   Dom 23 Mar 2014 - 15:49

deltafox ha scritto:
Buongiorno amici,
qualcuno sa quale motore monta gli assi a camme marcati 818.342? Quali sono gli angoli di apertura/chiusura e gioco valvole a freddo?
Guarda, ci ho perso mesi interi a capirci qualcosa nel ginepraio lancia 4V Fulvia.
Son venuto a capo di questo: i famigerati 342 nulla sono che i primi montati sul V4 versione coupe' 818.303
con diagrammi ed alzate poi mantenute su TUTTI i sucessivi 818.303, alias i normali 1,3 coupe'.
Alzata nominale 6,4 mm e diagrammi 274° per entrambi - fasature A MANUALE 28/66 - 66/28.
Nulla piu'.
Rimane il dubbio sul come ed il perche' vi siano assi marchiati cosi' con stessi diagrammi ma alzate 6,9: non sono ancora riuscito a capire se uscivano in quel modo come variante ( ma non 1014 o altre, infatti mantengono l'angolo di lavro di 274°) o se sono tutti riprofilati a seguito di una...moda allora in voga.
Ho aperto diversi motori di rallye S ed in alcuni ho trovato questi ultimi, MA NON SU TUTTI !!!!!!
Per me rimane un mistero e un ginepraio, nessuno infatti mi ha mai dato una spiegazione per lo meno plausibile.
Per tagliare la testa al toro, ho fatto che farmeli riprofilare TUTTI in base ad un mio diagramma e mi trovo benissimo.
Tornare in alto Andare in basso
longjohn

avatar

Localizzazione : Tonco f.s.-Asti
Età : 61
Numero di messaggi : 4512

MessaggioTitolo: Re: asse a camme 818.342   Dom 23 Mar 2014 - 15:52

La questione che mi lascia sgomento, e' come mai non esista un dato su nessun manuale officina/riparazioni ecc. ecc. dove si indichino le alzate nominali e le curvature di diagramma: come fa un meccanico a controllarne la eventuale usura?
GRAVE MANCANZA, a mio avviso.
Tornare in alto Andare in basso
longjohn

avatar

Localizzazione : Tonco f.s.-Asti
Età : 61
Numero di messaggi : 4512

MessaggioTitolo: Re: asse a camme 818.342   Dom 23 Mar 2014 - 16:23

Comunque, Paolo 68 aveva fatto una bellissima spiegazione di tutto quanto, come indica Paolo 57.
Tornare in alto Andare in basso
deltafox

avatar

Localizzazione : Como
Età : 52
Numero di messaggi : 38

MessaggioTitolo: Re: asse a camme 818.342   Dom 23 Mar 2014 - 17:53

Grazie Longjohn per la fine analisi tecnica. Mi sembra di capire che questi 818.342 sono montati in origine sul coupè rallye 1,3s, 1,2HF e 1,6 HF. Sono uguali anche sul 1,3HF?
Tornare in alto Andare in basso
Paolo67



Localizzazione : Sicilia
Numero di messaggi : 563

MessaggioTitolo: Re: asse a camme 818.342   Lun 24 Mar 2014 - 9:06

Ciao a tutti,
ringrazio LJ per l’avermi voluto ringiovanire di un anno, ma purtroppo io resto un classe-1967 (e per di più primizio, essendo “febbraiolo”) e pertanto quest’anno sono già a quota 47!  Vecio 
Allora deltafox, andando al link postato dal mio conterroneo Paolo_57 (che casino con questi nick!!!) potrai trovare diverse risposte sulla questione assi a cammes e fra queste troverai la risposta alla tua ultima domanda: gli assi a cammes marchiati 818342 sono stati montati per la prima volta proprio sul motore 818342 della 1.3HF per essere poi montati anche sui motori 818303 (prima serie) e 818540 (prima serie e fino ad un certo momento anche sui motori seconda serie).
La fasatura (da manuale) di questi assi è 28°-66°/66°-28° con angolo di lavoro di 274° e alzata massima di 6.45 mm (alzata alla valvola, per effetto della leva del bilanciere, di 10 mm).
Da notare poi che l’origine di questi assi a cammes 818342 è ancora più datata, dato che in realtà essi vennero montati per la prima volta sulla HF 1200 ed erano marchiati 818140. Fra gli assi a cammes 818342 e i precedenti 818140 cambia solo la posizione del riferimento per la messa in fase, dato che sul motore 818140 (e sui primi motori 818342) il diagramma di fase era 23°-71°/71°-23° (in sostanza gli assi erano ruotati di 5°). Questo piccolo “aggiustamento” della fase di distribuzione credo sia stato effettuato con l’obiettivo di aumentare l’incrocio valvole (che passa da 46° a 56°) per favorire il riempimento del cilindro ai regimi più alti, senza tuttavia compromettere regolarità ed elasticità ai regimi medio-bassi in virtù della coppia maggiore (a tutti i regimi) del motore 1300 rispetto al precedente 1200.
Con l’avvento della Fulvia seconda serie, Lancia adottò degli assi a cammes con eccentrici più grossi, ma senza variarne la forma, per cui sia l’alzata che il diagramma di fase (e quindi il ciclo di funzionamento) rimasero invariati (rispettivamente 6.45 mm, 28°-66°/66°-28° e 274°). Su questi assi a cammes in un primo momento venne mantenuta la regolazione fine Vernier che poi venne abbandonata.
Il gioco-valvole (a freddo) è 0.15-ASP/0.25-SCA per tutti i motori Fulvia eccezion fatta per i motori HF. Per questi ultimi il gioco raccomandato era 0.20-ASP/0.30-SCA (forse in funzione del loro maggiore rapporto di compressione e/o in previsione di un loro uso più gravoso, fattori compatibili con temperature di esercizio sensibilmente più elevate e quindi possibile maggiore allungamento degli steli valvole).
Tornare in alto Andare in basso
Paolo_57

avatar

Localizzazione : Cremona
Età : 60
Numero di messaggi : 2453

MessaggioTitolo: Re: asse a camme 818.342   Lun 24 Mar 2014 - 12:57

Paolo67 ha scritto:
Ciao a tutti,
ringrazio LJ per l’avermi voluto ringiovanire di un anno, ma purtroppo io resto un classe-1967 (e per di più primizio, essendo “febbraiolo”) e pertanto quest’anno sono già a quota 47!  Vecio 
Allora deltafox, andando al link postato dal mio conterroneo Paolo_57 (che casino con questi nick!!!) potrai trovare diverse risposte sulla questione assi a cammes e fra queste troverai la risposta alla tua ultima domanda: gli assi a cammes marchiati 818342 sono stati montati per la prima volta proprio sul motore 818342 della 1.3HF per essere poi montati anche sui motori 818303 (prima serie) e 818540 (prima serie e fino ad un certo momento anche sui motori seconda serie).
La fasatura (da manuale) di questi assi è 28°-66°/66°-28° con angolo di lavoro di 274° e alzata massima di 6.45 mm (alzata alla valvola, per effetto della leva del bilanciere, di 10 mm).
Da notare poi che l’origine di questi assi a cammes 818342 è ancora più datata, dato che in realtà essi vennero montati per la prima volta sulla HF 1200 ed erano marchiati 818140. Fra gli assi a cammes 818342 e i precedenti 818140 cambia solo la posizione del riferimento per la messa in fase, dato che sul motore 818140 (e sui primi motori 818342) il diagramma di fase era 23°-71°/71°-23° (in sostanza gli assi erano ruotati di 5°). Questo piccolo “aggiustamento” della fase di distribuzione credo sia stato effettuato con l’obiettivo di aumentare l’incrocio valvole (che passa da 46° a 56°) per favorire il riempimento del cilindro ai regimi più alti, senza tuttavia compromettere regolarità ed elasticità ai regimi medio-bassi in virtù della coppia maggiore (a tutti i regimi) del motore 1300 rispetto al precedente 1200.
Con l’avvento della Fulvia seconda serie, Lancia adottò degli assi a cammes con eccentrici più grossi, ma senza variarne la forma, per cui sia l’alzata che il diagramma di fase (e quindi il ciclo di funzionamento) rimasero invariati (rispettivamente 6.45 mm, 28°-66°/66°-28° e 274°). Su questi assi a cammes in un primo momento venne mantenuta la regolazione fine Vernier che poi venne abbandonata.
Il gioco-valvole (a freddo) è 0.15-ASP/0.25-SCA per tutti i motori Fulvia eccezion fatta per i motori HF. Per questi ultimi il gioco raccomandato era 0.20-ASP/0.30-SCA (forse in funzione del loro maggiore rapporto di compressione e/o in previsione di un loro uso più gravoso, fattori compatibili con temperature di esercizio sensibilmente più elevate e quindi possibile maggiore allungamento degli steli valvole).
Finalmente............. ecco il redivivo , come ben sai io non mi accontento della letteratura e mi piace sbattere la testa su certi valori di incrocio che cambiano fra un modello e l'altro; ebbene mi manca il riscontro al banco ma lo farò quando possibile, io ho fasato una 1.3s 2^ serie con i suoi assi a camme originali a 23°-71° e 71°-23° e con mia sorpresa il motore mi dà la sensazione di essere più sveglio dai 3.500 ai 7.000 anzi a 7.000 sembra ancora in regime di piena potenza , io me lo spiego per il fatto che l'apertura max della valvola avviene 5° prima ; Tu cosa ne pensi in merito ?? sarò io che mi sono convinto così o è tecnicamente giustificato ??  dubbio 
Tornare in alto Andare in basso
Paolo67



Localizzazione : Sicilia
Numero di messaggi : 563

MessaggioTitolo: Re: asse a camme 818.342   Lun 24 Mar 2014 - 15:07

Eh caro Paolo, anche a me piacerebbe poter sperimentare le cose che fai tu, ma nel salotto di casa non mi ci sta dentro il banco prova!  lol!
Cosa dirti? Intanto che passando da 28-66/66-28 a 23-71/71-23 ritardiamo l'ASP e anticipiamo lo SCA e che aldilà della differenza di 5°, quello che cambia sensibilmente è l'incrocio valvole che passa da 56° a 46°. Ridurre l'incrocio significa diminuire l'effetto turbolenza di cui si beneficia in fase di riempimento cilindro (grazie alla valvola di scarico che resta aperta contemporaneamente a quella di aspirazione) e quindi si perde qualcosa (soprattutto a regimi alti) in termini di "carica" della miscela. Però d'altra parte l'apertura anticipata della valvola di scarico nella fase "utile" (cioè col pistone che dopo lo scoppio scende al PMI), pur facendo perdere qualcosa in termini di potenza/coppia, "contrasta meno" il pistone nella sua discesa col risultato di un motore più pronto nel prendere giri, e magari è per questo che tu hai questa sensazione di motore più brillante.
Però questa è teoria...e fin tanto che il sottoscritto non avrà modo di fare esercitazioni pratiche mi spiace ma io non posso parlare d'altro  dubbio
Tornare in alto Andare in basso
deltafox

avatar

Localizzazione : Como
Età : 52
Numero di messaggi : 38

MessaggioTitolo: Re: asse a camme 818.342   Lun 24 Mar 2014 - 18:21

Paolo67 ha scritto:
Ciao a tutti,
ringrazio LJ per l’avermi voluto ringiovanire di un anno, ma purtroppo io resto un classe-1967 (e per di più primizio, essendo “febbraiolo”) e pertanto quest’anno sono già a quota 47!  Vecio 
Allora deltafox, andando al link postato dal mio conterroneo Paolo_57 (che casino con questi nick!!!) potrai trovare diverse risposte sulla questione assi a cammes e fra queste troverai la risposta alla tua ultima domanda: gli assi a cammes marchiati 818342 sono stati montati per la prima volta proprio sul motore 818342 della 1.3HF per essere poi montati anche sui motori 818303 (prima serie) e 818540 (prima serie e fino ad un certo momento anche sui motori seconda serie).
La fasatura (da manuale) di questi assi è 28°-66°/66°-28° con angolo di lavoro di 274° e alzata massima di 6.45 mm (alzata alla valvola, per effetto della leva del bilanciere, di 10 mm).
Da notare poi che l’origine di questi assi a cammes 818342 è ancora più datata, dato che in realtà essi vennero montati per la prima volta sulla HF 1200 ed erano marchiati 818140. Fra gli assi a cammes 818342 e i precedenti 818140 cambia solo la posizione del riferimento per la messa in fase, dato che sul motore 818140 (e sui primi motori 818342) il diagramma di fase era 23°-71°/71°-23° (in sostanza gli assi erano ruotati di 5°). Questo piccolo “aggiustamento” della fase di distribuzione credo sia stato effettuato con l’obiettivo di aumentare l’incrocio valvole (che passa da 46° a 56°) per favorire il riempimento del cilindro ai regimi più alti, senza tuttavia compromettere regolarità ed elasticità ai regimi medio-bassi in virtù della coppia maggiore (a tutti i regimi) del motore 1300 rispetto al precedente 1200.
Con l’avvento della Fulvia seconda serie, Lancia adottò degli assi a cammes con eccentrici più grossi, ma senza variarne la forma, per cui sia l’alzata che il diagramma di fase (e quindi il ciclo di funzionamento) rimasero invariati (rispettivamente 6.45 mm, 28°-66°/66°-28° e 274°). Su questi assi a cammes in un primo momento venne mantenuta la regolazione fine Vernier che poi venne abbandonata.
Il gioco-valvole (a freddo) è 0.15-ASP/0.25-SCA per tutti i motori Fulvia eccezion fatta per i motori HF. Per questi ultimi il gioco raccomandato era 0.20-ASP/0.30-SCA (forse in funzione del loro maggiore rapporto di compressione e/o in previsione di un loro uso più gravoso, fattori compatibili con temperature di esercizio sensibilmente più elevate e quindi possibile maggiore allungamento degli steli valvole).

Grazie a Paolo 67 per il necessario chiarimento. Io sono un po' digiuno delle cose "Fulvia": oltretutto Enzo Altorio riporta come numero di motore della Rallye 1,3 HF il 818.340 e fasatura 24/72 72/24 (come il milledue HF). Di qui la mia domanda di chiarimenti.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo67



Localizzazione : Sicilia
Numero di messaggi : 563

MessaggioTitolo: Re: asse a camme 818.342   Lun 24 Mar 2014 - 18:46

deltafox ha scritto:

Grazie a Paolo 67 per il necessario chiarimento. Io sono un po' digiuno delle cose "Fulvia": oltretutto Enzo Altorio riporta come numero di motore della Rallye 1,3 HF il 818.340 e fasatura 24/72 72/24 (come il milledue HF). Di qui la mia domanda di chiarimenti.

Figurati, quel poco che so lo condivido senza problemi.
Circa i dati riportati nell'Altorio ci può stare che contengano imprecisioni, come quella del numero motore della Rallye 1.3 HF e della fasatura 24/72-72/24 che in realtà non è mai esistita. A parziale discolpa dell'Altorio c'è da dire che questa fasatura 24/72 - 72/24 viene addirittura riportata in alcune edizioni di libretti uso e manutenzione Fulvia e in altri documenti.

ciao  Smile
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: asse a camme 818.342   Mar 25 Mar 2014 - 19:43

Ma bentornato Paolo 67.... ma quante cose sai? chissà se "mi imparerai" qualcosa ... ho voglia di rivedere il posto dove mi hanno fatto diventare bagnino  grasse risate 
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: asse a camme 818.342   

Tornare in alto Andare in basso
 
asse a camme 818.342
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» asse a camme 818.342
» elaborazione del motore
» sensore albero a camme
» albero a camme
» Albero a camme?!?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum Amici Lancia Fulvia :: Discussioni generali :: Quattro chiacchiere da appassionati-
Andare verso: