PortalePortale  IndiceIndice  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 
Rechercher Ricerca avanzata
Ultimi argomenti
» Ciao a tutti
Oggi alle 14:37 Da Silvano Maiolatesi

» Buongiorno
Oggi alle 14:26 Da Silvano Maiolatesi

» Una mattina ..... sulle rive del Lago Maggiore
Oggi alle 13:23 Da plbb

» Ciao a tutti
Oggi alle 11:36 Da Faso

» [VENDO] - 4 cerchi in lega FPS Lancia Fulvia - 300,00 €
Ieri alle 20:21 Da Davide66

» Eccomi qua
Ven 20 Ott 2017 - 8:28 Da ROBERTO MAIMONS

» CERCO] - Pomello Cambio Seconda Serie
Gio 19 Ott 2017 - 15:49 Da gianni54

» Fulvia su e-Bay/Subito.it... Sviste e mai viste...
Mer 18 Ott 2017 - 13:13 Da Davide66

» Targhetta copriradio con scritta
Mer 18 Ott 2017 - 0:35 Da andrea brasca

» Vendo Lancia Fulvia Coupè 1.3 S Rally anno 1969
Mar 17 Ott 2017 - 19:36 Da Vincenzo

» Vendo fulvia 1.3S rallye del 69 leva lunga
Sab 14 Ott 2017 - 12:47 Da selm92

» Cerco Lancia Fulvia 1.3 S Esclusivamente I serie
Sab 14 Ott 2017 - 12:44 Da selm92

» Cerco Fulvia Coupè intorno ai 5.000 €
Sab 14 Ott 2017 - 12:44 Da selm92

» COMPRO Fulvia coupé Roma
Sab 14 Ott 2017 - 12:43 Da selm92

» cerco fulvia rallye 1.3s
Sab 14 Ott 2017 - 12:41 Da selm92

» Compatibilità ricambi berlina 2C e Gt
Ven 13 Ott 2017 - 19:56 Da Iena991

» [VENDO - Terni] Fulvia coupé 1.3S Rallye anno 1969 1s Serie - Leva lunga , 8200Euro
Ven 13 Ott 2017 - 19:35 Da ROBERTO MAIMONS

» Fulvia Coupé.. da usare tutti i giorni?
Ven 13 Ott 2017 - 19:21 Da ROBERTO MAIMONS

» la revisione ogni due anni.Poveri noi!
Ven 13 Ott 2017 - 19:04 Da ROBERTO MAIMONS

» Pareri su catadiottri "strabici"
Gio 12 Ott 2017 - 0:07 Da andrea brasca

» Strumenti lancia aurelia b20 o flaminia
Mer 11 Ott 2017 - 13:39 Da FabrizioS

» [SEGNALO] - Volante sandro munari
Lun 9 Ott 2017 - 13:18 Da alex.braso

» (SONDAGGIO) una nostra lettera a Ruoteclassiche in merito alle valutazioni
Dom 8 Ott 2017 - 14:06 Da Silvano Maiolatesi

» Annunci interessanti sul Web [FULVIA]
Ven 6 Ott 2017 - 17:50 Da lorenzo marzona

» Ciao a tutti!! Fabio
Gio 5 Ott 2017 - 23:09 Da plbb

Parole chiave
Smontaggio acqua motore servofreno colore Freno fulvia carburatori sterzo cambio olio pompa sostituzione cruscotto contagiri colori strumenti cerchi freni pressione montecarlo smontare fusibili liquido radiatore accensione

Condividere | 
 

 e la fiat se ne va ....

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
lorenzo marzona

avatar

Localizzazione : Spilimbergo - Friuli
Età : 53
Numero di messaggi : 1306

MessaggioTitolo: e la fiat se ne va ....   Mer 29 Gen 2014 - 17:49

Sede legale in Olanda, sede fiscale in Gran Bretagna ...... e un calcio nel sedere a noi tutti che siamo costretti a pagare le tasse in Italia, tasse che per decenni sono state impiegate per foraggiare lor signori che vengono anche a darci lezioni morali  angry 
Tornare in alto Andare in basso
MacGyver

avatar

Localizzazione : italia
Numero di messaggi : 74

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Mer 29 Gen 2014 - 18:15

l'ho aveva già fatto con i trattori.
panino olandese.

anche se il nuovo logo... è intrigante  lol! 

Tornare in alto Andare in basso
EnzoG

avatar

Localizzazione : Frattamaggiore (NA)
Numero di messaggi : 740

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Mer 29 Gen 2014 - 18:56

beh qualcosa in Italia hanno lasciato..... I cassintegrati.
Tornare in alto Andare in basso
davidegsx

avatar

Localizzazione : tra Milano e Como
Numero di messaggi : 103

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Mer 29 Gen 2014 - 19:38

penso che ormai che Fiat è sbarcata sul mercato americano, l'Europa e l'Italia passano un po' in secondo piano...
Tornare in alto Andare in basso
Paolo_57

avatar

Localizzazione : Cremona
Età : 60
Numero di messaggi : 2456

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Mer 29 Gen 2014 - 21:41

Se se ne fosse andata fuori dai c...ni 15 anni fà avremmo risparmiato un bel pò di soldi ed avremmo ricollocato i dipendenti ma oggi coi tempi che corrono ci stanno lasciando solo gli occhi per piangere !
Tornare in alto Andare in basso
Pontile

avatar

Localizzazione : Taino
Età : 71
Numero di messaggi : 2604

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Gio 30 Gen 2014 - 7:56

Non si sono preoccupati del fatto che tutti i nostri telegiornali credono che Fiat e Chrysler siano marche  di nuovi cellulari che si possono usare in auto, auto mobail come si sente dire da ieri.
http://www.howjsay.com/index.php?word=automobiles&submit=Submit
Tornare in alto Andare in basso
pier52

avatar

Localizzazione : nord ovest
Numero di messaggi : 1193

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Gio 30 Gen 2014 - 8:34

E pensare che sta gente e' anche pagata molto bene!!!
Beata ignoranza
Tornare in alto Andare in basso
franatoinsafari
..
..
avatar

Localizzazione : Toscana - Arezzo
Età : 39
Numero di messaggi : 1689

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Gio 30 Gen 2014 - 8:42

La storia delle sovvenzioni alla FIAT fino a una decina di anni fa è nota.

E' anche vero che l'italiano non compra più auto italiane.

Così solo a livello di sondaggio: chi di voi ha l'auto moderna/da uso quotidiano del gruppo FIAT ?
Tornare in alto Andare in basso
BERNA

avatar

Localizzazione : Varese
Età : 25
Numero di messaggi : 796

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Gio 30 Gen 2014 - 9:43

Stendiamo un velo pietoso su questo argomento che a pensarci può fare solo male alla salute. Questa è una della tante gocce che ha fatto traboccare il vaso... già tempo fa'!!! E dire che per anni lo Stato ha pagato fior fiore di sovvenzioni a questi clown.
Capisco che bisogna espandere il mercato, ma ora, nemmeno una sede legale è in Italia, figuriamoci se le catene di produzione le terranno qui (le poche rimaste) o le sposteranno all'estero... mha!!!
Tornare in alto Andare in basso
BERNA

avatar

Localizzazione : Varese
Età : 25
Numero di messaggi : 796

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Gio 30 Gen 2014 - 9:43

Francesco78 ha scritto:
La storia delle sovvenzioni alla FIAT fino a una decina di anni fa è nota.

E' anche vero che l'italiano non compra più auto italiane.

Così solo a livello di sondaggio: chi di voi ha l'auto moderna/da uso quotidiano del gruppo FIAT ?

Io la 500 twinair per uso quotidiano!
Tornare in alto Andare in basso
lorenzo marzona

avatar

Localizzazione : Spilimbergo - Friuli
Età : 53
Numero di messaggi : 1306

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Gio 30 Gen 2014 - 9:57

Francesco78 ha scritto:
E' anche vero che l'italiano non compra più auto italiane.

Così solo a livello di sondaggio: chi di voi ha l'auto moderna/da uso quotidiano del gruppo FIAT ?

E' proprio questo il punto.
Sin dalle origini, la Fiat, per diventare il primo produttore di auto italiano, non ha puntato alla realizzazione di un prodotto migliore della concorrenza, ma, utilizzando ogni tipo di mezzo e di pressioni "dirette e indirette" *, ha via via inglobato tutte le altre case sino a diventare l'unica società sul mercato.

E senza concorrenza, non sei nemmeno spinto a migliorare il tuo prodotto.

Il trucco ha funzionato sino a quando Fiat poteva ottenere dagli amici politici gli sbarramenti sull'importazione di auto straniere (i giovani non se lo ricordano, ma le oltre 2000 straniere negli anni '60 e '70 pagavano il 45% di IVA!).

Quando l'Europa ha liberalizzato i mercati, ci siamo accorti che, a parità di prezzo, le Fiat erano, nella migliore delle ipotesi, più brutte e con rifiniture peggiori.

Cosa ci hanno dimostrato i tedeschi, invece?
Che per diventare i migliori non serve andare in girto per il mondo, ma si deve restare in Germania, affrontare una sana concorrenza e costruire auto sempre più belle e ben fatte.
E anche seguire i propri clienti affezionati garantendo ricambi e assistenza per tutti i modelli, pure per quelli fuori produzione da anni (si dice "fidelizzare il cliente e valorizzare l'immagine del prodotto").

E adesso, ricordiamocelo bene, non è stata la Fiat ad acquistare Chrysler (come vogliono farci credere), ma il contrario.
La auto che propongono, infatti, non sono Fiat ideate, progettate e costruite in Italia a cui mettono, per il mercato americano, lo stemmino della Chrysler, ma auto ideate, progettate e prodotte negli USA che vengono vendute in Italia come Fiat o Lancia (si absit iniuria).
...... con i risultati che abbiamo visto e che erano stati previsti da tutti coloro che ne capiscono qualcosa ......


* mi stupisce sempre quanto poco si sappia, anche fra gli appassionati della Lancia, come la Lancia è stata "sfilata" alla famiglia prima e a Pesenti poi ..... idem per l'Alfa Romeo

Tornare in alto Andare in basso
franatoinsafari
..
..
avatar

Localizzazione : Toscana - Arezzo
Età : 39
Numero di messaggi : 1689

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Gio 30 Gen 2014 - 10:04

lorenzo marzona ha scritto:

Cosa ci hanno dimostrato i tedeschi, invece?
Che per diventare i migliori non serve andare in girto per il mondo, ma si deve restare in Germania, affrontare una sana concorrenza e costruire auto sempre più belle e ben fatte.

Su questo passo non mi trovi d'accordo, l'effetto delle auto tedesche in Italia ha un altro nome, si chiama MODA.

Cmq sul tema passo e chiudo.


Ultima modifica di Francesco78 il Gio 30 Gen 2014 - 10:07, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Paolo_57

avatar

Localizzazione : Cremona
Età : 60
Numero di messaggi : 2456

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Gio 30 Gen 2014 - 10:05

lorenzo marzona ha scritto:
Francesco78 ha scritto:
E' anche vero che l'italiano non compra più auto italiane.

Così solo a livello di sondaggio: chi di voi ha l'auto moderna/da uso quotidiano del gruppo FIAT ?

E' proprio questo il punto.
Sin dalle origini, la Fiat, per diventare il primo produttore di auto italiano, non ha puntato alla realizzazione di un prodotto migliore della concorrenza, ma, utilizzando ogni tipo di mezzo e di pressioni "dirette e indirette" *, ha via via inglobato tutte le altre case sino a diventare l'unica società sul mercato.

E senza concorrenza, non sei nemmeno spinto a migliorare il tuo prodotto.

Il trucco ha funzionato sino a quando Fiat poteva ottenere dagli amici politici gli sbarramenti sull'importazione di auto straniere (i giovani non se lo ricordano, ma le oltre 2000 straniere negli anni '60 e '70 pagavano il 45% di IVA!).

Quando l'Europa ha liberalizzato i mercati, ci siamo accorti che, a parità di prezzo, le Fiat erano, nella migliore delle ipotesi, più brutte e con rifiniture peggiori.

Cosa ci hanno dimostrato i tedeschi, invece?
Che per diventare i migliori non serve andare in girto per il mondo, ma si deve restare in Germania, affrontare una sana concorrenza e costruire auto sempre più belle e ben fatte.
E anche seguire i propri clienti affezionati garantendo ricambi e assistenza per tutti i modelli, pure per quelli fuori produzione da anni (si dice "fidelizzare il cliente e valorizzare l'immagine del prodotto").

E adesso, ricordiamocelo bene, non è stata la Fiat ad acquistare Chrysler (come vogliono farci credere), ma il contrario.
La auto che propongono, infatti, non sono Fiat ideate, progettate e costruite in Italia a cui mettono, per il mercato americano, lo stemmino della Chrysler, ma auto ideate, progettate e prodotte negli USA che vengono vendute in Italia come Fiat o Lancia (si absit iniuria).
...... con i risultati che abbiamo visto e che erano stati previsti da tutti coloro che ne capiscono qualcosa ......


* mi stupisce sempre quanto poco si sappia, anche fra gli appassionati della Lancia, come la Lancia è stata "sfilata" alla famiglia prima e a Pesenti poi ..... idem per l'Alfa Romeo


Straquoto Lorenzo infatti la rovina dell'industria Italiana sono stati i Politici prima ed il Sindacato che ha sostenuto e supportato i ricatti della Famiglia Agnelli sui vari governi mungendo grosse somme di denaro che alla fine si è dimostrata cosa vana . Rassegniamoci è credo che era ora che andassero fuori dai coglioni ma che non tornassero più  evil mazza 
Tornare in alto Andare in basso
BERNA

avatar

Localizzazione : Varese
Età : 25
Numero di messaggi : 796

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Gio 30 Gen 2014 - 10:11

Quoto!!!!
Tornare in alto Andare in basso
arch67

avatar

Localizzazione : italia
Numero di messaggi : 570

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Gio 30 Gen 2014 - 10:34

che dire? ....................... siamo oramai allo sbaraglio totale.
Tornare in alto Andare in basso
EnzoG

avatar

Localizzazione : Frattamaggiore (NA)
Numero di messaggi : 740

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Gio 30 Gen 2014 - 10:36

Francesco78 ha scritto:
lorenzo marzona ha scritto:

Cosa ci hanno dimostrato i tedeschi, invece?
Che per diventare i migliori non serve andare in girto per il mondo, ma si deve restare in Germania, affrontare una sana concorrenza e costruire auto sempre più belle e ben fatte.

Su questo passo non mi trovi d'accordo, l'effetto delle auto tedesche in Italia ha un altro nome, si chiama MODA.

Cmq sul tema passo e chiudo.
Beh, moda fino ad un certo punto. Mi sono passate varie Alfa Romeo "moderne" trà le mani, come varie Volkswagen ed Audi. Non cito i modelli precisi in quanto non credo ce ne sia bisogno, ma indovinate un po con quali ho avuto problemi di avantreni continuamente rumorosi ed elettronica impazzita. Addirittura su una il cuscinetto della distribuzione che andava cambiato di continuo.
Tornare in alto Andare in basso
franatoinsafari
..
..
avatar

Localizzazione : Toscana - Arezzo
Età : 39
Numero di messaggi : 1689

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Gio 30 Gen 2014 - 10:37

EnzoG ha scritto:

Beh, moda fino ad un certo punto. Mi sono passate varie Alfa Romeo "moderne" trà le mani, come varie Volkswagen ed Audi. Non cito i modelli precisi in quanto non credo ce ne sia bisogno, ma indovinate un po con quali ho avuto problemi di avantreni continuamente rumorosi ed elettronica impazzita. Addirittura su una il cuscinetto della distribuzione che andava cambiato di continuo.

nella mia famiglia per ben due volte è accaduto il caso contrario.
Tornare in alto Andare in basso
cogen

avatar

Localizzazione : Fiumicino (RM)
Età : 62
Numero di messaggi : 195

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Gio 30 Gen 2014 - 10:41

lorenzo marzona ha scritto:
(si absit iniuria).
Scusa Lorenzo, se vogliamo aggiungere una citazione dotta, la metterei corretta
absit injuria verbis, rimasugli di latino di oltre quaranta anni fa Laughing
Tornare in alto Andare in basso
davidegsx

avatar

Localizzazione : tra Milano e Como
Numero di messaggi : 103

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Gio 30 Gen 2014 - 11:08

sul fatto che la Fiat abbia giocato pesante con le pressioni politiche sono d'accordo

ma anche le marche tedesche spingono per farsi appoggiare dai politici locali, specie contro le proposte UE
Tornare in alto Andare in basso
cogen

avatar

Localizzazione : Fiumicino (RM)
Età : 62
Numero di messaggi : 195

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Gio 30 Gen 2014 - 11:32

Negli anni 60/70, se ben ricordo, le auto italiane rappresentavano circa il 70/75% delle immatricolazioni, con la sola Fiat oltre il 50%.
Le auto straniere erano roba da carboneria: non si trovano i ricambi, se vai dal meccanico ti uccide con il conto, i ricambi Fiat li trovi anche nell'officina delle biciclette e così via.
Il listino Fiat occupava un paio di pagine di Quattroruote; ogni modello aveva spesso la versione famigliare, coupè e spider, con almeno un paio di motorizzazioni
Nei decenni le cose sono cambiate drasticamente e si sono rivoltate; tempi che furono...
Tornare in alto Andare in basso
eric 64



Localizzazione : Torino
Numero di messaggi : 13

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Gio 30 Gen 2014 - 11:39

La storia della FIAT è la storia dell'Italia moderna. Bassa qualità, cattiva gestione
dei rapporti interaziendali, incapacità di lettura della macro economia, grandi intese
con i poteri dello stato. Varrebbe forse ricordare, anche al di là del settore auto, quali che siano state le scelte operate dal gruppo in ordine a varie vicende più che rilevanti negli anni sessanta, una per tutte Olivetti.
La congiuntura negativa, così come l'operato sindacale e lo stragismo anni settanta, certamente un ruolo lo hanno avuto, ma nulla di tutto questo può giustificare uno sfascio che oggi, nella figura di Marchionne, un canadese che col nostro paese non ha nulla a che fare, ha raggiunto il suo tragico apice.

Tornare in alto Andare in basso
ingfgreco

avatar

Localizzazione : Spezzano Albanese (CS)
Numero di messaggi : 2896

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Gio 30 Gen 2014 - 12:07

lorenzo marzona ha scritto:
Sede legale in Olanda, sede fiscale in Gran Bretagna ...... e un calcio nel sedere a noi tutti che siamo costretti a pagare le tasse in Italia, tasse che per decenni sono state impiegate per foraggiare lor signori che vengono anche a darci lezioni morali  angry 
...marchionne non è "italiano", gli elkan sono americani, ma se poi pretendono il solito salvataggio di stato con i soldi dei contribuenti italiani allora occorre veramente fare la rivoluzione, diversamente i soldi, che vedrete a breve comunque chiederanno, se li facciano dare dagli USA, olanda e inghilterra, che sborseranno un emerito c....o, ossia carciofo alla nuova fca  Evil or Very Mad  flame  espulsione
Tornare in alto Andare in basso
cogen

avatar

Localizzazione : Fiumicino (RM)
Età : 62
Numero di messaggi : 195

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Gio 30 Gen 2014 - 12:30

Ovviamente non sono un industriale ne' collega di Marchionne Laughing e quindi non capisco molte cose.
Una fra tutte: in Italia un individuo deve pagare le tasse nel luogo dove produce il reddito o comunque ha il centro dei propri interesse e non dove risiede (vedi tutte le contestazioni ai vari artisti e sportivi, con residenze fittizie a Montecarlo).
Come fa la Fiat a pagare le tasse all'estero quando in Italia ha "diversi interessi"?
Tornare in alto Andare in basso
lorenzo marzona

avatar

Localizzazione : Spilimbergo - Friuli
Età : 53
Numero di messaggi : 1306

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Gio 30 Gen 2014 - 12:40

Caro Cogen, stai a Roma e non sai ancora che lo stato (spero di non offendere nessuno se lo scrivo che la s minuscola) è forte e spietato con i deboli mentre è debole e impotente con i forti.

Oppure, sai qual è il motto dei tribunali?
La legge si applica con i nemici (e i comuni mortali) e si interpreta per gli amici.

Guarda i titoli e gli articoli sui giornali: tutti all'acqua di rose!
Eppure con questa decisione si pone la parola fine a un secolo di storia dell'industria automobilistica italiana.
Da ieri non c'è più nemmeno un solo costruttore italiano di auto.
Eppure sembra non sembra importare un granchè .....

W l'Italia  oh maronna 
Tornare in alto Andare in basso
cogen

avatar

Localizzazione : Fiumicino (RM)
Età : 62
Numero di messaggi : 195

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Gio 30 Gen 2014 - 13:05

Mi piacerebbe sapere se Lamborghini e Ducati pagano le tasse in Italia o da qualche parte all'estero
Tornare in alto Andare in basso
cogen

avatar

Localizzazione : Fiumicino (RM)
Età : 62
Numero di messaggi : 195

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Gio 30 Gen 2014 - 13:22

Per quel che può valere, ho appena sentito al tg che l'agenzia delle entrate farà le verifiche per vedere se sia compatibile la residenza fiscale in Inghilterra, cosa che sottrarrà diverse decine di milioni di tasse.
Tornare in alto Andare in basso
ingfgreco

avatar

Localizzazione : Spezzano Albanese (CS)
Numero di messaggi : 2896

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Gio 30 Gen 2014 - 15:22

l'agenzia delle entrate è un apparato dello stato, forte con i deboli e impotente con i forti  Shocked per cui le verifiche saranno "verifiche", l'aspetto negativo di tutta la vicenda è che mentre l'Italia ha fatto scuola nella realizzazione stilistica e motoristica di autovetture fino a non molto tempo fa, ora effettivamente non ha più una casa automobilistica degna di questo nome, ed haimè la storia è iniziata proprio con l'acquisizione di Lancia da parte di fiat  Sad 
Tornare in alto Andare in basso
cogen

avatar

Localizzazione : Fiumicino (RM)
Età : 62
Numero di messaggi : 195

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Gio 30 Gen 2014 - 15:34

ingfgreco ha scritto:
ora effettivamente non ha più una casa automobilistica degna di questo nome, ed haimè la storia è iniziata proprio con l'acquisizione di Lancia da parte di fiat  Sad 
Ing non sarei così drastico; anche Lamborghini e Ducati sono di proprietà straniera ma non per questo la produzione è cambiata in peggio.
Anche Luxottica è proprietaria di alcuni marchi famosi ma non per questo i Ray Ban sono caduti in disgrazia.
Non disperiamo...

Sono cose che possono accadere.
In famiglia abbiamo una americana(!) Chevrolet Aveo che altro non è che una koreana Daewoo Kalos costruita in Polonia per conto di Chevrolet Europe.
Ormai credo ci dobbiamo abituare a questi intrecci.
Tornare in alto Andare in basso
longjohn

avatar

Localizzazione : Tonco f.s.-Asti
Età : 61
Numero di messaggi : 4512

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Gio 30 Gen 2014 - 22:56

Non capisco perche' mai dovrei collocarmi in un paese dove politicamente regna il disastro e la non capacita' costruttiva per un sistema forte produttivo e dove mi chiedono solo tasse e versamenti in continuo fregandosene di come sto di salute e non posso andare all'estero dove tutto questo vien meno.
Viceversa, lasciamo importare macchinari e qualunque schifezza ijn virtu' di chissa' quali accordi governativi senza curarci che tutto questo ci uccide industrialmente.
Non si riesce a far fronte alla concorrenza in quanto cosa arriva costa meno ( o costa uguale ma con quei soldi riescono a darti qualcosa in piu') in virtu'ANCHE DELLA MANO D'OPERA MENO CARA a causa di tasse e tasse e ancora tasse che per forza di cose devono far lievitare gli stipendi.
Qualcuno dira' che i tedeschi prendon di piu': vero ma falso, nel senso che cosa paga l'azienda e' MENo dello stesso stipendio in Italia ( rimane di piu' in busta, insomma).
Io sarei fuggito gia' prima, onestamente.
non vi e' miglior cura dell'azione d forza estrema in questi casi.
Soldi presi dallo stato? bene: me ne hai presi tanti ed io te li richiedo indietro: se ti piace e' cosi', altrimenti inventati un po' te la luna !!!
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Ven 31 Gen 2014 - 14:22

La questione è gravissima e non si puo’ esser daccordo con Long, del quale pensiamo che il troppo amore sia controbilanciato psicologicamente da altrettanto cinismo.
Il punto principale : la fiat non esisterà più, è il marchio che chiude. Nasce un nuovo marchio, multinazionale, con sede all’estero. Dunque ad esser stata sacrificata è stata la fiat come tale, decretata morta l’altrieri. Vero è che dalle sue ceneri nasce qualcosa di nuovo, ma dateci qualche giorno di lutto, per piacere.
Secondaria a questo punto la questione della scelta del luogo dove ci sarà l’attività finanziaria e manageriale. E’ già molto che si sia scelto ancora l’europa, è già molto che si sia scelto di non dismettere gli stabilimenti italiani.
Ancora, Letta dice che è importante la competitività del gruppo, ma se è un gruppo multinazionale, di quale competitività parla ? E a favore di chi ?
Ma due critiche a Marchionne si impongono : primo, il manager sino all’ultimo è stato reticente sugli sviluppi della situazione, che ora appaiono già chiari sin dall’atto della fusione, perchè di fusione si è trattato. Questo è grave ed è foriero di altre novità, a mio avviso imminenti, come la netta riduzione di posti di lavoro in Italia.
Secondo : gli impegni presi con i governi, approfittando, caro Long, e non a causa, approfittando della debolezza intrinseca della politica italiana, ha portato a rimodellare praticamente ogni tre mesi i contratti. Tutti a favore della proprietà.
Terzo, e scusatemi se vi pongo l’accento, la questione del marchio Lancia, anche qui, caro Long, è possibile dispiacersi un tantino? Il nuovo assetto prevede Alfa, Maserati, Ferrari, come lusso italiano immediatamente riconoscibile, FCA come marchio auto « du peuple » ; e la Lancia ? Uno zombie che servirà a coprire gli eccessi o le deficenze degli altri marchi del gruppo. Ce ne possiamo rammaricare ?
Tornare in alto Andare in basso
longjohn

avatar

Localizzazione : Tonco f.s.-Asti
Età : 61
Numero di messaggi : 4512

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Sab 1 Feb 2014 - 0:21

Caro vecchiopiero, io non discuto assolutamente le tue ragioni, anzi...!
Da ex manager pero' ti chiedo: perche' dovrebbe rimanere in ITALIA ( Fiat o FCA o che minchia si vuol chiamare) ???
Ma chi glielo fa' fare?
Guarda che in quel mestiere a quei livelli di aziende, mica si guarda in faccia a nessuno eh?
E' PAGATO per fare BENE il suo lavoro di AD, che implica far guadagnare l'azienda( o non rimetterci, di questi tempi) e in questi anni Lui pensa che il bene sia quel che ha fatto e che sta facendo, quindi......
I posteri, poi, diranno se ha fatto/scelto bene o male.
Onestamente, sto pensando che ce ne vorrebbero un centinaio di Marchionne in Italia.
Capisco la delusione per Lancia come marchio, ma noi tanto ci teniamo le nostre ... Very Happy Very Happy 
Ti diro' di piu': secondo me lui ha capito che il "fallimento Italia" che tutti i politici ( e non solo) hanno strenuamente cercato di evitare ( per non andarsene a spasso) e' inevitabile e non solo: e' fia' attivo.
Via sin che siamo in tempo.
Hai letto il libro " perche' resistere? " ???
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Sab 1 Feb 2014 - 0:53

No Giovanni, non ho letto « Perchè resistere », mi sono fermato a « Delitto e castigo », ed a « Viaggio al termine della notte ». Rimediero’.
Qui non si mette in discussione la scelta di andare all’estero per l’ex-Fiat. Non ci trovo nulla di male e sono fatti dell’azienda. Avrà fatto benissimo. Ma due punti non quadrano. Il primo : Marchionne, e la stampa, hanno detto bugie sull’operazione, e questo è gravissimo. Di più : Marchionne ha sfruttato scivoli governativi senza riscontro per le aziende italiane, e questo è ancor più grave.
Secondo : le scelte aziendali che dismettono la Lancia sono per me un vero cruccio. Ti sembra poco non sentirla nemmanco nominare, nell’ultima e riassuntiva conferenza stampa ? Avrei preferito una vendita del marchio, almeno viveva ancora. Me lo concedi ?
E ancora, caro Giovanni, basta con questo fallimento Italia, e via dall’Italia, ma per cosa, per chi ? Per dover far correre più veloce la mente per qualche soldo in più al posto dell'umana soddisfazione? E andiamo !
Tornare in alto Andare in basso
longjohn

avatar

Localizzazione : Tonco f.s.-Asti
Età : 61
Numero di messaggi : 4512

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Dom 2 Feb 2014 - 0:26

Caro professore, non so se se puoi cercare di entrare nel mio pensiero in quanto non so certamente esprimermi bene, ma ti voglio dire come la penso comunque.
Da una trentina di anni si e' cambiato radicalmente i modo di fare le guerre di conquista territoriale, cruccio di tutti i popoli e governanti a memoria d'uomo.
La storia insegna e racconta millenni di battaglie in merito.
Come si opera oggi? Si fa' la conquista territoriale invadendo numericamente piano piano ed insistendo nel prendere possesso di diritti normali e straordinari a favore.
Ci vogliono decenni, sicuramente, ma e' molto meno costoso e molto meno cruento.
Voglio dire : perche' chiami ancora ITALIA la nostra ex nazione? Siamo gli ultimi sopravvissuti - noi non abbiamo futuro e per i nostri figli rimane nulla di italiano.
Fattene una ragione: ormai siamo arabi/sloveni/moldavi/cinesi/rumeni/albanesi......Loro si contenderanno l'avvenire della nostra ex nazione, con loro regole e religioni.
E io secondo te dovrei lascirgli pure il palazzo d'oro? deserto arido, altro che balle : fatevelo voi il c..o !!!
Parliamoci chiaro : questi vanno mica dove un ce sta nulla; vanno dove ci sta la ciccia ( o perlomeno...ce ne stava!!!)
Ho solo un dubbio: le altre nazioni se ne sono accorte ed hanno in qualche modo evitato questo ( con scuse varie ) : Noi, o per meglio dire i nostri governanti, sono stati ingenui o ci han venduto per un pugno di voti in piu' pur di restare a galla?
E comunque, checche' se ne dica, la colpa ( di tutto) e' solo del popolo, ossia la nostra.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo_57

avatar

Localizzazione : Cremona
Età : 60
Numero di messaggi : 2456

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Dom 2 Feb 2014 - 0:36

longjohn ha scritto:
Caro professore, non so se se puoi cercare di entrare nel mio pensiero in quanto non so certamente esprimermi bene, ma ti voglio dire come la penso comunque.
Da una trentina di anni si e' cambiato radicalmente i modo di fare le guerre di conquista territoriale, cruccio di tutti i popoli e governanti a memoria d'uomo.
La storia insegna e racconta  millenni di battaglie in merito.
Come si opera oggi? Si fa' la conquista territoriale invadendo numericamente piano piano ed insistendo nel  prendere possesso di diritti normali e straordinari a favore.
Ci vogliono decenni, sicuramente, ma e' molto meno costoso e molto meno cruento.
Voglio dire : perche' chiami ancora ITALIA la nostra ex nazione? Siamo gli ultimi sopravvissuti - noi non abbiamo futuro e per i nostri figli rimane nulla di italiano.
Fattene una ragione: ormai siamo arabi/sloveni/moldavi/cinesi/rumeni/albanesi......Loro si contenderanno l'avvenire della nostra ex nazione, con loro regole e religioni.
E io secondo te dovrei lascirgli pure il palazzo d'oro? deserto arido, altro che balle : fatevelo voi il c..o !!!
Parliamoci chiaro : questi vanno mica dove un ce sta nulla; vanno dove ci sta la ciccia ( o perlomeno...ce ne stava!!!)
Ho solo un dubbio: le altre nazioni se ne sono accorte ed hanno in qualche modo evitato questo ( con scuse varie ) : Noi, o per meglio  dire i nostri governanti, sono stati ingenui o ci han venduto per un pugno di voti in piu' pur di restare a galla?
E comunque, checche' se ne dica, la colpa ( di tutto)  e' solo del popolo, ossia la nostra.

Condivido ed approvo e poi voglio ribadire La Germania (ricca) la Grecia (povera) come fanno a stare in Europa e non subire queste invasioni ?? semplice perchè i Tedeschi ed i Greci non sono coglioni come gli Italiani che continuiamo con sta cazzo di accoglienza e con le associazioni varie per aiutare stà gente montre i ns. pensionati sono costretti a raccogliere la frutta che viene buttata ai mercati !!!! mazza  angry 
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Dom 2 Feb 2014 - 0:38

Caro Giovanni,
è brutto che mi chiami "professore"; guardami, io sono Vecchiopiero, e spero anche per te, e tale vorrei restare per il forum.
La storia insegna? Lasciami dire che quella ha tutto da imparare.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Dom 2 Feb 2014 - 0:42

Atroce la risposta di Paolo, che non riconosco più. Taccio
Tornare in alto Andare in basso
longjohn

avatar

Localizzazione : Tonco f.s.-Asti
Età : 61
Numero di messaggi : 4512

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Dom 2 Feb 2014 - 1:23

VecchioPiero ha scritto:
Caro Giovanni,
è brutto che mi chiami "professore"; guardami, io sono Vecchiopiero, e spero anche per te, e tale vorrei restare per il forum.
La storia insegna? Lasciami dire che quella ha tutto da imparare.
mah...veramente ti ho quasi sempre chiamato prof. : guarda che vuol essere segno di grande rispetto veramente nei tuoi confronti (e lo sai benissimo, non fare il furbo  Very Happy  Very Happy  Very Happy  Very Happy ).
La storia insegna: scrivo per quel che leggo e mi han erudito: poi posso anche sposare la tua tesi, ma che non se le sian date da sempre di santa ragione, mi pare palese.
Paolo 57: non sposo la tua tesi, o almeno io non intendevo quel che dici.
Liberissimi tutti di fare come meglio si crede e se tutti voglion venirte da noi, nessun problema.
Parlavo in voce "Aziendale" ( si parlava di Fiat che...scappa ) : non vedo perche' ti devo pur lasciare l'azienda !!! Fattela!
Insomma, giusto o non giusto, aderendo alla mia tesi di prima, come sempre la storia insegna ( a ridaie ), il vinto cerca almeno di lascir terra bruciata dietro di se.
Io vengo dal mondo industriale, e quindi lo so' bene: ragazzi, guardate che oggi parliamo di Fiat in quanto a tema , ma da vent' anni un mucchio di nostre grandi ( e piccole ) aziende se ne sono ite .....fuori Italia.
Tutte deficienti?
Mi son spaventato da quante aziende EUROPEE ( ma la maggioranza Italiane ) siano impiantate e dirette da europei/italiani ( per la maggiore ) in taiwan/india/cina : cosa noi pensiamo sia LORO in realta' lo stanno producendo I NOSTRI.
E comunque, in logica aziendale, la nazione dovrebbe essere "appetibile " per il percorso inverso, ossia cercare di far venire le altre aziende in proprio territorio in quanto appetibile con condizioni favorevoli.
Noi che famo? mettiamo tasse impossibili alle imbarcazioni e queste se na vanno TUTTE da altre parti e tutto l'indotto portuale piange e licenzia perche' gli han levato la gallina d'oro.
Siamo di questa cilindrata, che ci volete fare?
Tornare in alto Andare in basso
ingfgreco

avatar

Localizzazione : Spezzano Albanese (CS)
Numero di messaggi : 2896

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Mar 4 Feb 2014 - 14:00

VecchioPiero ha scritto:
Atroce la risposta di Paolo, che non riconosco più. Taccio
...mi associo al tuo pensiero Vecchiopiero in quanto credo che l'argomento sia alquanto delicato, rispetto l'idea di chiunque e rimango fermo della mia, nostalgico ed estimatore di una Lancia che non c'è più, grazie sopratutto a Marchionne  Shocked 
Tornare in alto Andare in basso
Pontile

avatar

Localizzazione : Taino
Età : 71
Numero di messaggi : 2604

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Mar 4 Feb 2014 - 14:14

Citazione :
... nostalgico ed estimatore di una Lancia che non c'è più 
E ci tengono a farlo sapere, come conferma questa foto che ho scattato l'altro ieri a Torino.
Tornare in alto Andare in basso
Vincenzo

avatar

Localizzazione : Lombardia
Età : 52
Numero di messaggi : 7899

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Mar 4 Feb 2014 - 14:45

Aggiungo un'altra immagine desolante del 2005.

Tornare in alto Andare in basso
Andrea500

avatar

Localizzazione : Saluzzo -CN-
Età : 31
Numero di messaggi : 2682

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Mar 4 Feb 2014 - 15:40

Francesco78 ha scritto:
La storia delle sovvenzioni alla FIAT fino a una decina di anni fa è nota.

E' anche vero che l'italiano non compra più auto italiane.

Così solo a livello di sondaggio: chi di voi ha l'auto moderna/da uso quotidiano del gruppo FIAT ?

Io ho una Fiat Punto da uso quotidiano di cui per altro sono molto contento perchè ha già molti km ed è sempre andata bene....
Tornare in alto Andare in basso
peraluman

avatar

Localizzazione : Centro
Età : 36
Numero di messaggi : 304

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Mar 4 Feb 2014 - 16:35

stanno demolendo tutto (reparto esperienze etc..)..vabbè.. è il progresso che avanza  pinokkio scratch 


dal forum skycrapercity









Tornare in alto Andare in basso
peraluman

avatar

Localizzazione : Centro
Età : 36
Numero di messaggi : 304

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Mar 4 Feb 2014 - 16:55

Tornare in alto Andare in basso
lorenzo marzona

avatar

Localizzazione : Spilimbergo - Friuli
Età : 53
Numero di messaggi : 1306

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Mer 5 Feb 2014 - 19:36

E' durissima guardare queste immagini .......
Ragazzi, mettiamoci il cuore in pace e giriamo con le nostre Fulvia.
Non vedremo mai più nuove Lancia.
Tornare in alto Andare in basso
paolo5m

avatar

Localizzazione : Milano
Numero di messaggi : 117

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Mer 5 Feb 2014 - 20:48

a me non me ne frega più niente se ne vadano via gli elkann basta che lo stato non gli dia più soldi... meglio licenziare quegli operai piuttosto che tenerli in questo limbo...
Tornare in alto Andare in basso
paolo5m

avatar

Localizzazione : Milano
Numero di messaggi : 117

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Mer 5 Feb 2014 - 21:35

la Toyota prima di aprire lo stabilimento francese di Valenciennes (dove lavorano 4300 persone) per la produzione di Yaris, aveva tentato di stabilirsi in Italia, ma senza successo.
Un muro nostrano (eretto dai soliti patrioti) vedeva nel colosso giapponese un concorrente formidabile, e pericoloso
Tornare in alto Andare in basso
Paolo_57

avatar

Localizzazione : Cremona
Età : 60
Numero di messaggi : 2456

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Mer 5 Feb 2014 - 21:57

anche la Ford voleva acquistare l'Alfa Romeo ma poi sappiamo come è finita Regalata a FIAT ; in ogni caso con il senno di poi è solo la consolazione dei fessi .
Tornare in alto Andare in basso
paolo5m

avatar

Localizzazione : Milano
Numero di messaggi : 117

MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   Sab 15 Feb 2014 - 19:27

John Elkann: "Molti giovani non trovano lavoro perché stanno bene a casa"
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: e la fiat se ne va ....   

Tornare in alto Andare in basso
 
e la fiat se ne va ....
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Genealogia delle berline FIAT
» Parti Fiat 127 II serie
» Rimembranze "i piccoli autocarri FIAT "
» Fiat 126
» Fiat 500 VS Fiat 126

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum Amici Lancia Fulvia :: Discussioni generali :: Quattro chiacchiere da appassionati-
Andare verso: